Great Pacific Garbage Patch: un oceano di plastica!

di Salvo del 5 settembre 2010

Great Pacific Garbage Patch: un oceano di plastica!
Vogliamo sollevarvi un problema poco noto alle cronache: uno studio Americano ha individuato in tutti gli oceani alcune correnti circolari che raccolgono e concentrano i rifiuti, specialmente quelli plastici: pare siano sette che nel tempo tendono a trasformarsi in immense discariche galleggianti, La più grande si chiama Great Pacific Garbage Patch e alcuni sostengono che sia grande tre volte la superficie della Spagna!

Great Pacific Garbage Patch: un oceano di plastica!

Una testimonianza diretta della Great Pacific Garbage Patch ci arriva dal velista americano Charles Moore esperto in crociere in solitaria: “Per miglia e miglia di navigazione salivo sul ponte e intorno a me c’era solo plastica”,

Per far conoscere il problema delle discariche galleggianti all’opinione pubblica mondiale inoltre David de Rothschild, erede della  famiglie più ricche del mondo e convinto ambientalista ha compiuto una crocieradi ben 8mila miglia con 25 giorni di traversata, da San Francisco a Sidney, a bordo di un catamarano di diciotto metri costruito con 12.500 bottiglie di plastica e denominato appunto Plastiki.

David de Rothschild all’arrivo ha dichiarato “Quello che dobbiamo fare è cambiare atteggiamento, imparare a riciclare e a non gettare immondizie e plastica in mare”.

Per ulteriori informazioni vi rimandiamo a: Great Pacific Garbage Patch

Outbrain