Green Celebrity: Michelle Pfeiffer

di Eryeffe del 21 febbraio 2013

A 54 anni, tanti film e popolarità alle spalle, l’attrice Michelle Pfeiffer ha deciso di adottare uno stile di vita vegano (basato, cioè, su un’alimentazione priva di sostanze animali e derivate) per vivere finalmente – come lei stessa ha sottolineato – ‘una vita più sana e felice’. La sua scelta si aggiunge a quella fatta da tante altre celebrità e vip che negli ultimi anni hanno sentito il bisogno non solo di avvicinarsi all’ambiente, difendendo attivamente la natura e gli animali, ma anche di modificare le proprie abitudini alimentari per tutelare la salute.

SCOPRI ALTRE GREEN CELEBRITY:

A destare l’interesse della Pfeiffer nei confronti dell’universo vegano sono stati due documentari trasmessi dalla CNN: ‘The Last Earth attack’ e ‘Forks over Knives’. Quest’ultimo è un vero e proprio ‘manifesto’ dei principi vegani, sostenendo che basti eliminare dalla dieta prodotti animali per prevenire la maggior parte delle malattie degenerative.

Come ha dichiarato la stessa attrice, anche l’esperienza dell’ex-presidente americano Bill Clinton ha contribuito alla sua ‘conversione’ alla cultura vegan, così come la lettura del libro.

LO CONOSCI? Norman, il gatto green

Una scelta di ‘vanità’ – spiega l’attrice – ma anche di consapevolezza ritrovata che affonda le radici nella prematura scomparsa del padre affetto da una grave forma di cancro e nella certezza che, in fondo, un’esistenza sana, felice e senza privazioni si può ottenere anche senza uccidere animali per cibarsene.

LEGGI ANCHE:

Outbrain

{ 1 comment… read it below or add one }

peppe febbraio 21, 2013 alle 11:52 am

Gentilissimi, è da dopo aver letto l’illuminante libro “The china study” di colin campbell che ho deciso di ristrutturare la mia dieta a essere vegano.
La mia domanda è: e se ci sono individui intolleranti al glutine? davvero non esistono molti prodotti che sostituiscano la fantasia della carne o dei formaggi specie se sono ragazzi e banbini.
Il mercato sta avanzando per queste esigenze?

E poi mi interesserebbe avere più info su come poter pensare di realizzare l’idea di un negozio vegano.
cordiali saluti

Rispondi

Leave a Comment

*