Notizie

Greeneconomy e trasparenza: un caso da manuale

In estate fummo colpiti dalla campagna di comunicazione della ditta Brazzale sulla filiera di produzione del latte ecosostenibile  alla base del la loro linea di prodotti Gran Moravia. Vogliamo ora raccontarvi un fatto che ci ha colpito molto in positivo accaduto di recente:

Greeneconomy e trasparenza: un caso da manuale

Premesso  che NON abbiamo rapporti con il gruppo Gran Moravia, un nostro utente, Olindo,  ha fatto un commento al nostro post Gran Moravia: arriva la filiera del latte ecosostenibile esprimendo la propria opinione in modo forte se vogliamo, manifestando i propri dubbi.  

Un alto esponente della Brazzale ha risposto spontaneamente ad Olindo, sempre nei commenti, dicendosi “dispiaciuto per il tuo scetticismo” ed invitandolo a visitare direttamente la ditta Brazzale per “fargli cambiare idea” .

Per noi questo è un segnale di trasparenza eccellente su tutti i fronti: il commento di dissenso è stato da noi mantenuto nel post, un responsabile della Brazzale si è esposto in prima persona con nome e cognome e mail aprendo un canale diretto con i consumatori, convinto sia della bontà della propria filiera di produzione sia della capacità di poterla far percepire agli utenti e ai clienti.

NON accade tutti i giorni!

Non ultimo un pensiero sul ruolo della rete: su che media  mai sarebbe stata possibile una situazione del genere se non sul web? dove un’azienda setaccia la rete per avere il sentiment del proprio marchio, si mette in gioco e risponde agli utenti che esprimono anche scetticismo nei propri confronti?

Un caso da manuale di Customer Relationship Management che vale più di 100 master: questo è il web e questo è il mercato ed il mondo che ci piace, la possibilità di esprimere le proprie opinioni, trasparenza e correttezza.

Le aziende che vorranno stare sul mercato del futuro prossimo venturo (non manca tanto..) dovranno fare come la Brazzale: essere protagonisti attivi, su questo non abbiamo il minimo dubbio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sullo stesso argomento
Close
Back to top button