Guida blu 2011: da Legambiente e Touring Club come orientarsi per la vacanza al mare

di Andrea Morale del 19 Luglio 2011

Tra i 483 centri balneari segnalati nel 2011 dal Touring Club in tutta Italia, Legambiente sceglie quelli che si sono distinti per qualità ambientale e servizi ricettivi. Ai Comuni in questione sono attribuiti punteggi da 1 a 100, necessari per la successiva assegnazione delle “vele”.

Guida blu 2011: da Legambiente e Touring Club come orientarsi per la vacanza al mare

Per i giudizi si parte da 1 per arrivare alle 5 vele delle migliori località. Per l’anno 2011, 14 sono gli assegnatari del punteggio più alto. Anche quest’anno si conferma in prima fila Pollica, insieme ad Acciaroli e Pioppi, tutti Comuni della provincia di Salerno, in Campania. Il dato stride, ovviamente, se si contrappone alla flessione in classifica della regione di appartenenza, che da una media voto di 2,69 vele del 2010 e passata a 2,34 quest’anno, ed ai recenti scandali sul territorio, in particolare nel napoletano, con la presenza di ecomafie, abusivismo e, non ultimo per importanza, il problema spazzatura.

Ciò dimostra che possono esistere amministrazioni virtuose anche in questi luoghi dove però l’efficienza di operato si paga anche a caro prezzo.
Non dobbiamo, infatti, dimenticare la morte dell’ex sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, avvenuta il giorno 5 settembre u.s. in un agguato presunto di camorra.

La Sardegna è la regione con la media più alta di vele (3,54) ed ha migliorato il dato rispetto alla rilevazione dell’anno scorso. Al secondo posto si attesta l’Isola di Salina (Me), con la Sicilia che migliora ancora la sua media rispetto l’anno precedente. Buono anche il punteggio, con posizioni stabili, di Liguria e Toscana. Bene anche la Basilicata, che con Maratea (Pz) conquista le prime 5 vele, a differenza della Liguria che esce dall’alveo dei più virtuosi.

Articoli correlati:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment