Hortus Urbis: l’orto urbano degli antichi romani

di Erika Facciolla del 21 Marzo 2012

Il Parco regionale dell’Appia Antica di Roma ospiterà a breve il primo orto urbano antico della capitale la cui inaugurazione (25 marzo 2012), aperta a tutti i cittadini, sarà inserita nel cartellone delle iniziative primaverili promosse all’interno del parco.

Hortus Urbis: l’orto urbano degli antichi romani

L’Hortus Urbis verrà realizzato in un’area verde abbandonata posta lungo l’antico Almone, a pochi metri dalla via Appia Antica. Un’iniziativa che ha trovato l’appoggio di molte associazioni, enti e istituzioni locali e che si inserisce in un progetto di più ampio respiro volto al recupero di aree abbandonate (a Roma, provincia e in altre località italiane) da restituire ai cittadini.

Vedi anche: Orto diffuso a Roma, la mappa degli orti urbani romani

Tutte le domeniche, inoltre, Hortus Urbis proporrà alle famiglie tante attività didattiche, ludiche ed educative per i bambini da 3 a 12 anni accompagnati dai genitori. Qualche esempio? ‘L’orto che verrà’ in cui i bambini, aspettando che i semi germoglino, saranno chiamati ad immaginare come sarà il nuovo orto; ‘Bombe di semi’ per la produzione di quante più palline di argilla e semi da spargere in tutte le aree abbandonate della città. Le altre attività proseguiranno di domenica in domenica e avranno come filo conduttore la natura, il rispetto per l’ambiente, l’alimentazione.

Il 25 marzo, nel giorno dell’inaugurazione dell’orto, verrà organizzato il baratto di semi e verrà simbolicamente interrato il primo albero da frutto.

Chiunque voglia partecipare attivamente al progetto può farlo contattando l’associazione ‘Zappata romana’. Rimbocchiamoci le maniche e facciamo fiorire la primavera nelle nostre città!

Vedi anche:

Su Roma antica:

 

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment