Categories: Bellezza

I trattamenti naturali per la cura dei vari tipi di capelli

Avere capelli lucidi, scintillanti, che vibrino di salute è il desiderio di donne e di uomini, calvizie permettendo. E sono molti i prodotti in commercio con slogan inneggianti al ‘miracoloso’. Sta di fatto che l’uso di prodotti cosmetici per chi ama la natura, e sceglie di vivere in maniera più ecocompatibile, non sono proprio l’ideale. Tra l’altro, un prodotto nato in laboratorio potrebbe avere gli stessi risultati di un rimedio naturale. Certamente più lungo e più complicato da fare, ma di sicuro più ecofriendly.

Una premessa doverosa va comunque fatta: un capello sano passa da un’alimentazione sana. Per cui se non vi piace la frutta e la verdura, è bene che sappiate che al vostro capello piace eccome. Anzi, ne va ghiotto. È il suo cibo. Quindi, il primo passo da fare per avere una capigliatura da favola è curare meglio l’alimentazione.

Ma ora vediamo alcune cure di bellezza dei capelli tradizionali e interamente naturali, indicate per capelli sfibrati, secchi o trattati.

CAPELLI SFIBRATI O SECCHI

Un impacco a base di uovo una volta al mese su capelli umidi sembra fare davvero bene in caso di capelli sfibrati e secchi. Il merito è tutto della lecitina e delle vitamine che rendono il capello lucente già dopo 2 o 3 trattamenti. Il procedimento è semplice: sbattete un tuorlo d’uovo e passatelo sui capelli. Lasciate agire per una ventina di minuti poi risciacquate abbondantemente. Il problema di questo rimedio è quell’odore persistente di uova che rimane sui capelli. Per ovviare all’inconveniente alcuni consigliano di fare il risciacquo con qualche goccia di aceto versata nell’acqua. C’è chi oltre all’uovo aggiunge del miele e un po’ d’olio di oliva o alle germe di grano. In effetti l’olio va benissimo per i capelli secchi, ma è bene applicarlo soltanto sulle punte perché di solito sono più sfibrate. Poi procedete con il risciacquo e lo shampoo. Può capitare che la pappina coli, in questo caso niente panico, armatevi di pellicola trasparente e raccoglieteci dentro tutta la capigliatura.

CAPELLI TINTI E TRATTATI:

Per chi ha i capelli trattati esiste un impacco a base di miele. Bisogna preparare una crema con tre cucchiai di miele e uno di acqua. Miscelate ben bene e distribuite la crema sulla capigliatura. Aspettate almeno un’ora prima di sciacquare e infine lavatevi i capelli con lo shampoo. Il miele a differenza dell’uovo non puzza e l’aroma è molto fragrante.

CAPELLI GRASSI o CON FORFORA:

Il limone è invece consigliato per chi ha i capelli grassi perché tende a seccarli. Ma è anche utile quando il capello è spento perché lo lucida. In questo caso meglio usarlo nell’ultimo risciacquo diluito in acqua. Le bionde lo amano particolarmente perché il limone non solo lucida il capello, ma lo schiarisce addirittura. Meglio non esagerare comunque perché secca troppo. Per le brune invece è consigliato un infuso a base di foglie di castagna. Versato sui capelli, subito dopo lo shampoo, ravviva i riflessi. Utile anche contro la forfora. Le foglie però vanno raccolte in primavera e lasciate essiccare al sole. Verranno poi messe in sacchetti di carta lontane dal contatto diretto con la luce.

I rimedi sembrano complicati, ma con qualche accorgimento il gioco è fatto.
E voi, conoscete altri rimedi?

Outbrain

View Comments

  • Grazie per questi trattamenti, ne proverò qualcuno anche se sinceramente non ho particolari problemi ai mie capelli: li ho ... normali, :D brillanti, in salute e nonostante utilizzi la piastra, una Karmin G3 Salon Pro, devo dire che in questi anni di effetti negativi non ne ho avuti :)

Share
Published by
Carmen

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.