Bici

Il bike sharing a Madrid

La mobilità sostenibile conquista anche la capitale spagnola e così, dopo Parigi, Berlino, Londra e Milano, arriva il bike sharing a Madrid, che si prepara ad una vera rivoluzione ecologica metropolitana con il lancio di un servizio di bike sharing di mezzi a due ruote elettrici.

Il bike sharing a Madrid

Per realizzare l’ambizioso progetto, nato sull’esempio di Parigi – metropoli in cui convivono bene un eccellente e collaudato servizio di bici a noleggio con i problemi viabili di una capitale – è stato indetto un concorso nazionale che ha coinvolto diverse aziende specializzate nel settore.

La vincitrice – la piccola società Bonomark – ha già iniziato a progettare le 1.560 biciclette elettriche e le 120 stazioni di ricovero dislocate in tutti gli angoli della capitale spagnola, dove i mezzi potranno essere smistati e ridistribuiti tra i cittadini e i turisti che vorranno fruirne.

Leggi anche: Bike sharing anche in Cina e funziona alla grande!

Ogni bicicletta sarà dotata di una batteria al litio da 3,5 kg completamente ricaricabile in 5 ore e dovrà rispettare una velocità massima di 20 km/h; in alternativa, la bicicletta potrà essere utilizzata anche con il classico sistema meccanico.

L’abbonamento annuale al servizio di bike sharing a Madrid costerà appena 25 euro e con una piccola somma ‘extra’ si potrà assicurare il mezzo. Il prezzo del noleggio a ore, invece, sarà di 50 centesimi per la prima mezzora, 60 centesimi per la seconda mezzora, e 4 euro per ogni ora successiva.

Potrebbero interessarti:

Il servizio è partito già dal 1° maggio 2014 ed è concepito in armonia con l’aspetto orografico di Madrid che, nonostante le numerose pendenze e dislivelli, è facilmente percorribile in bicicletta.

Il progetto rappresenta una svolta ecologica e democratica nel sistema di trasporto della capitale iberica e promette di diventare un esempio virtuoso per tutte le altre città europee desiderose di dar vita ad iniziative ‘green’ di pari valore.

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close