Notizie

Il cambiamento climatico esiste ed è sempre più vicino

E’ appena stato pubblicato l’AR5, il quinto rapporto del Gruppo Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC). I dati riportati e le nuove analisi non sono per nulla rincuoranti.

Il cambiamento climatico esiste ed è sempre più vicino

Il decennio 2000-2010 è stato il più caldo degli ultimi diecimila anni, con picchi nel 2005 e nel 2010. E in questi stessi anni si sono registrate le dieci minori estensioni di sempre dei ghiacci polari. L’aumento delle temperature è ancora in corso, ma gli scienziati hanno registrato un leggero rallentamento. Nel nuovo rapporto si prevede un incremento tra gli 1,5°C e i 6°C, valori di poco inferiori a quelli del precedente report. Anche il tasso d’innalzamento dei mari è stato rivisto al ribasso. Queste notizie non devono però trarci in inganno.

SCOPRI: Cosa succede al global warming

Il 95% dei climatologi e degli esperti del settore riconosce ormai che le attività umane abbiano giocato e tuttora giochino un ruolo centrale. Le ere climatiche caratterizzano il corso della storia del pianeta da millenni e il passaggio dall’una all’altra è sempre stato lento e graduale. Ciò permetteva alle specie animali di adattarsi e sopravvivere nelle nuove condizioni ambientali.

Attualmente i mutamenti nel clima e di conseguenza negli ecosistemi, sono così veloci e drastici che il mondo animale non è più in grado di prepararsi in tempo alle nuove caratteristiche del proprio habitat facendo così estinguere alcune specie mentre altre sono a rischio. Questa accelerazione coincide con lo sviluppo imponente dell’attività industriale dell’ultimo secolo. E non può più essere considerata una semplice coincidenza.

LE CONOSCETE: 5 idee pazze per risolvere il global warming

La decisione finale sulla missione dell’IPCC e sul futuro dei successivi rapporti sul clima spetta ai Governi” ricorda il premio Nobel e presidente del gruppo intergovernativo Rajendra K. Pachauri. Senza un’azione collettiva e decisa da parte dei politici di tutto il mondo non si potranno mai ottenere risultati importanti in grado di invertire il trend.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close