Il kit multi-uso dell’eco-globetrotter

di Eryeffe del 22 ottobre 2011

Una fonte energetica (quasi) inesauribile e sempre a portata di mano: dalla collaudata tecnologia Freeloader nasce il Globetrotter, un kit multi-uso progettato per sfruttare al massimo la luce del sole e trasformarla in energia per ricaricare qualsiasi dispositivo elettronico, in qualsiasi parte del pianeta.

Il kit multi-uso dell’eco-globetrotter

Versatile, leggero, facile da trasportare e resistente alle intemperie, il kit comprende tutto il necessario per ricaricare telefoni cellulari, tablet, lettori MP3 /MP4, dispositivi GPS e tanto altro ancora, grazie al caricatore Freeloader (il più avanzato caricatore solare in commercio) e il Supercharger, un piccolo pannello solare flessibile che grazie al suo particolare supporto (provvisto di due fibbie e una chiusura in velcro) può essere montato sulla bici, borsa o zaino per “catturare” la luce solare anche mentre si è in movimento.

Un normale Freeloader, in una bella giornata di sole, è capace di completare un ciclo di carica in 7-8 ore, rilasciando energia sufficiente per caricare fino a 70 ore di autonomia la batteria di un cellulare o al 100% quella di una macchina fotografica digitale; con il Supercharger i tempi di ricarica possono essere dimezzati, il ché vuol dire riuscire ad effettuare due cariche complete al giorno.

Tutto questo è possibile grazie ad un’efficiente e compatta cella solare da 1.8 watt ed una protezione che lo rende resistente a qualsiasi condizione atmosferica (per un peso di soli 300 grammi). Una volta pronto, il Supercharger può essere collegato al Freeloader con un cavo USB  incluso nel kit, caricandolo al massimo della potenza in 4 ore. Una bella trovata per i veri amanti dell’avventura!

Se ti piacciono questi eco-gadget da sfruttare in ogni occasione di tempo libero, allora ti piaceranno questi articoli:

{ 1 comment… read it below or add one }

bernard ottobre 16, 2012 alle 9:58 am

interessato a kit multi-uso
costo? dove comprare?
necessito di più’ info tecniche nel dettaglio

saluti

Rispondi

Leave a Comment