Notizie

Imparare ad essere eco-sostenibili anche in carcere!

Quando si parla di educazione alla sostenibilità e al rispetto per l’ambiente, generalmente si pensa a programmi rivolti ai ragazzi nelle scuole o ai dipendenti di qualche azienda. Questa volta però voglio raccontarvi una bella storia, una di quelle che portano una ventata di speranza sulla capacità dell’uomo di rimettersi in gioco.

Imparare ad essere eco-sostenibili anche in carcere!

Siamo a Torino, nella Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno”, dove 24 detenuti sono stati coinvolti in un progetto di riqualificazione energetica degli edifici dall’ironico titolo “Liberiamo le competenze e arrestiamo gli sprechi”.

L’iniziativa è stata sostenuta finanziariamente dalla regione Piemonte, il Gruppo Saint-Gobain, l’Agenzia Energia e Ambiente di Torino e la Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri.

Inizialmente i detenuti hanno partecipato ad un corso di formazione teorico-pratico sulle tecniche e i materiali, dopodiché hanno lavorato dalle 8 alle 11 e dalle 13 alle 15, come stabilito dal regolamento del carcere.

Sono stati eseguiti interventi di impermeabilizzazione e coibentazione delle pareti interne ed esterne del carcere e delle palazzine amministrative, ottenendo una riduzione del consumo energetico pari al 73,52%, tradotto in termini economici si è passati da 26.630 euro a 7.049 euro annui.

Ottimi risultati quindi su più livelli: dal punto di vista della sostenibilità ambientale e dal punto di vista del percorso formativo e rieducativo dei detenuti, che hanno avuto modo di apprendere nuove competenze spendibili all’esterno una volta scontata la loro pena. Modello da ripetere? che ne pensate?

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close