Notizie

Iren Energia: Torino avanguardia europea del teleriscaldamento

Non è un esperimento, una promessa, qualcosa che funziona solo in piccolissime realtà: stavolta è una delle città più grandi d’Italia a essere in prima linea per l’ambiente con una modernissima centrale di teleriscaldamento che permetterà di ridurre, ogni anno, ben 130 tonnellate di ossidi di azoto e 400 tonnellate di ossidi di zolfo e 17 di polveri per un investimento totale di circa 500 milioni di euro.

Iren Energia: Torino avanguardia europea del teleriscaldamento

L’impianto di cogenerazione è stato realizzato da Iren Energia (la società che si occupa di distrubuzione di energia termica) e porterà il riscaldamento nelle case di 550 mila abitanti, pari al 55% degli edifici della città torinese. I suoi numeri dicono tutto: centrale di cogenerazione da 400 MW elettrici e 220 MW termici. Il risparmio è  notevole: Torino risparmierà 100 mila tonnellate di petrolio. L’intenzione è quella di estendere all’intera città il teleriscaldamento: si sta infatti lavorando per il nord-est in modo da raggiungere altre 150 mila persone, con altri 10 milioni di metri cubi dall’impianto.

Tutto questo ha degli immediati risvolti ambientali: la qualità dell’aria, innanzitutto. La sua costruzione porterà in breve allo spegnimento di caldaie obsolete e vecchie, inquinanti centrali termiche, consentendo un risparmio ‘reale’ per 15 milioni di m3. Torino sarà la città più teleriscaldata d’Europa e risponderà pienamente alle direttive regionali che a loro volta rispondono a quelle dell’Unione Europea. E, per una volta, saremo davvero un esempio per tutti.

Leggi anche:

Articoli correlati

Un commento

  1. Pingback: Energia: Iren e Politecnico Torino insieme per progetti ricerca su … – LiberoQuotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button