Italia: inagurato a Rovigo il parco solare più grande in Europa

di Federico del 25 Novembre 2010

Italia: Inagurato a Rovigo il parco solare più grande in Europa

Altro che continue chiacchiere e polemiche sul nucleare, di cui per ora si è solo parlato tanto (e speso ovviamente ancor di più), veniamo a fatti concreti realizzati in Italia per liberarci dalla schiavitù delle emissioni di CO2.

Italia: inagurato a Rovigo il parco solare più grande in Europa

Dopo la bella realtà di Archimede, la centrale solare termica di Priolo di cui vi abbiamo parlato recentemente eccovi un’altra storia di successo made in Italy realizzata in Veneto, a Rovigo: la realizzazione del più grande parco solare d’Europa, pensato da un ingegnere Italiano, Maurizio Zamana e realizzato dalla multinazionale Sun Edison in collaborazione con le autorità locali che ha visto lo sfruttamento e la riabilitazione din una grande area industriale dismessa

Eccovi alcune cifre:

  • realizzazione completata in soli 9 mesi
  • potenza effettiva di 70 Megawatt reali contro un nominale di 80 Mwatt
  • una superficie di 850 mila metri quadri (immaginate 120 campi da calcio..) è stata coperta da un’installazione di qualcosa come 280.000 pannelli fotovoltaici
  • meno 40.000 tonnellate di CO2 emesse ogni anno nell’atmosfera

100 persone lavoreranno stabilmente presso il parco solare di Rovigo con evidente ricadute anche occupazionali sul territorio.

Quello che ci fa piacere è vedere come dalla Sicilia con Priolo al Veneto con Rovigo l’Italia stia dimostrando di essere all’avanguardia nel campo delle energie Rinnovabili, un settore a cui DEVONO essere concessi fondi ed incentivi sempre maggori  dal governo a mio avviso, non briciole se vogliamo garantire un futuro anche industriale a questo paese e non relegarlo ad una meta di vacanzieri..

Non a caso il parco solare di Rovigo è stato subito acquistato da fondi di clean tech energy come First Reserve, attivissimi nel settore della green economy, soldi non Italiani comunque e questo ci deve far riflettere.

 

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment