Notizie

Katerva Awards, il Nobel della sostenibilità, sceglie i finalisti

Vivere in modo sostenibile proponendo idee e soluzioni reali per ridurre il più possibile l’impatto ambientale dell’azione umana. È questo, in sintesi, l’obiettivo dei Katerva Awards, il prestigioso nobel per la sostenibilità che ogni hanno premia le migliori iniziative capaci di migliorare realmente la vita e lo stato dell’ambiente. In sintesi, vengono valutati i migliori progetti di sostenibilità in grado di cambiare radicalmente in  nostro mondo, rispondenti a parametri di fattibilità, commerciabilità, validità scientificità ed efficacia.

Katerva Awards, il Nobel della sostenibilità, sceglie i finalisti

Diverse le categorie individuate nell’ambito del concorso. Quest’anno le aree tematiche sono: sicurezza alimentare – cambiamenti comportamentali – economia –  aree protette – uguaglianza di genere – materiali e risorse – sviluppo umano –  energy & power – transportation – urban design.

Già individuati, per ogni categoria, i finalisti che si contenderanno il premio finale, davvero notevole il livello dei progetti a nostro parere:

Cambiamento comportamentale

350.org sta creando un movimento globale per fermare la crisi climatica attraverso campagne on-line, organizzazioni e azioni pubbliche di massa guidate da migliaia di organizzatori volontari in oltre 188 paesi.

Sicurezza alimentare

‘The China Study’ è lo studio più completo mai condotto sul tema dell’ alimentazione atto a dimostrare definitivamente il legame tra nutrizione e malattie cardiache, diabete e cancro.

Economia

Worldofgood è il più grande operatore del mondo multi-seller presente sul mercato per lo shopping responsabile e sostenibile.

Materiali e risorse

Sanergy offre a basso costo e secondo una filosofia sostenibile servizi igienico-sanitari in franchising in tutto il Kenya per affrontare uno dei problemi maggiori nelle economie in via di sviluppo (l’accesso ai servizi igienici puliti e sicuri).

Sviluppo Umano

Il Solarclave è un dispositivo ad energia solare a basso costo, utilizzato per sterilizzare in modo sicuro e affidabile gli strumenti chirurgici nelle cliniche dei paesi che mancano delle infrastrutture e degli strumenti necessari per eseguire le procedure chirurgiche in maniera sicura.

Energia

Barefoot Power, ovvero: energia a piedi nudi. E’ il rivoluzionario progetto nato con l’obiettivo di rendere accessibile alle popolazioni del terzo mondo l’energia elettrica rinnovabile, attraverso la creazione di un modello di business responsabile, sostenibile e rispettoso delle peculiarità rurali dei villaggi.

Trasporti

La Nissan LEAF è un veicolo a emissioni zero, completamente elettrico, con una missione ambiziosa:  l’acronimo LEAF promette un veicolo che è leader, ecologico, conveniente e familiare.

Urban Design

Il progetto Freshkills Park (una ex palude e sede discariche di New York di cui abbiam parlato in una rassegna dei progetti green della grande mela) mira al ripristino dell’ambiente naturale originario.

Tra 15 giorni il verdetto finale!

Articoli correlati:
Greenopia premia le aziende più sostenibili del mondo
Aziende green: le imprese italiane che ce l’hanno fatta
Aziende green: le imprese italiane all’avanguardia della green economy (Parte II)
E’ BMW la casa automobilistica più sostenibile del reame?
IKEA vuole essere sempre più verde: scopriamo le sue strategie

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close