Auto

Con Kenguru si viaggia sostenibile e solidale perché la carrozzella sta nell’auto elettrica

Mobilità sostenibile e solidarietà oggi viaggiano insieme sulle quattro ruote di Kenguru, l’auto elettrica monoposto progettata per trasportare un passeggero sulla sedia a rotelle. A realizzarla è l’azienda texana Community Cars che ha pensato di dare una risposta concreta all’esigenza di mobilità e indipendenza espressa dalle persone diversamente abili.

Con Kenguru si viaggia sostenibile e solidale perché la carrozzella sta nell’auto elettrica

Il prezzo della Kenguru è abbordabile (poco meno di 20.000 euro), decisamente inferiore rispetto agli esosi costi necessari per convertire un’auto ‘normale’. Il design della vettura ricorda un involucro la cui carrozzeria è realizzata in fibra di vetro e il portello posteriore consente di salire comodamente a bordo e accedere al posto guida direttamente sulla sedia a rotelle. Il portello è comandato da un telecomando che rende particolarmente agevole la chiusura e l’apertura, mentre la rampa d’accesso in dotazione facilita la salita a bordo.

L’auto può raggiungere una velocità massima di 45 km/h e la batteria ha un’autonomia di 70/110 km. Essendo classificata come veicolo verde e di utilità sociale notevole, in molti casi può essere acquistata con i contributi previsti per la categoria e con gli incentivi riservati alla riabilitazione professionale.

Sicurezza e comfort sono le caratteristiche dominanti della Kenguru. Il motore non si avvia se prima la sedia non è assicurata al meccanismo automatico di blocco delle ruote e la guida è agevolata dall’agile manubrio e dagli switch. Per qualsiasi informazione sull’acquisto e per contattare l’azienda è possibile compilare un form direttamente sul sito internet www.kenguru.com.

Leggi anche:

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close