Categories: Notizie

Kuki Gallmann, da Sognavo l’Africa alla difesa degli elefanti

E’ un grido d’aiuto disperato quello che Kuki Gallmann sta lanciando dall’Africa in difesa degli elefanti. L’autrice del best seller ‘Sognavo l’Africa’, infatti, si trova in Kenia assieme alla figlia e a un team di collaboratori, asserragliati in una riserva (Ol ari Nyro) circondata dai bracconieri che minacciano di dar fuoco a tutto pur di appropriarsi delle preziose zanne d’avorio dei pachidermi, molto quotate nel mercato nero.

Kuki Gallmann combatte la sua battaglia in difesa della natura e degli animali da oltre quarant’anni, ma adesso che la situazione si è fatta insostenibile chiede aiuto alle autorità di tutto il mondo affinché il massacro venga scongiurato. La scrittrice sul suo sito ha pubblicato una frase allarmante: ‘siamo troppo stanchi, ora abbiamo bisogno di aiuto’, riferendosi alla morsa dei bracconieri che distruggono la vegetazione con il fuoco per far scappare gli elefanti e poterli abbattere a colpi di kalashnikov.

LEGGI ANCHE: In Thailandia apre il primo pronto soccorso per elefanti maltrattati

E sono già decine – stando ai racconti della Gallmann – gli esemplari uccisi nelle ultime settimane.

Ma ad essere in pericolo sono anche i 100 mila acri dell’intera riserva di Ol ari Nyro dove vivono rinoceronti, 400 specie di uccelli, zebre, ghepardi, leoni e una vegetazione ricca di biodiversità che adesso è seriamente minacciata dal fuoco.

‘Pray for rain’, scrive sul suo diario la scrittrice italiana naturalizzata keniota. Preghiamo che piova, dunque, ma sopratutto che qualcuno, governo kenyota in primis, si faccia avanti per fermare questa barbarie.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Outbrain

View Comments

Share
Published by
Erika Facciolla

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.