Notizie

La mappa dell’inattività fisica nel mondo: l’Italia non è messa bene

Lo sport, ce l’hanno sempre detto fin da piccoli, fa bene al corpo e pure allo spirito. Non a caso, già gli antichi Romani parlavano di mens sana in corpore sano.

La mappa dell’inattività fisica nel mondo: l’Italia non è messa bene

Eppure l’attività fisica, soprattutto nei paesi occidentali, è praticata regolarmente da meno della metà della popolazione. Per mappare questa attitudine nazione per nazione, un gruppo di ricercatori ha condotto un sondaggio sulla salute della popolazione mondiale coinvolgendo l’89% degli abitanti del pianeta di 122 differenti Paesi (questo quanto da loro dichiarato ma abbiamo i nostri dubbi sull’estensione del sondaggio).

La conclusione cui sono giunti – pubblicata su Lancet il 18 luglio scorso – è stata sorprendente: contrariamente alle aspettative non sono gli Americani i più ‘poltroni’ della terra. Le persone meno attive sono infatti gli abitanti di Malta, visto che il 72 % di essi non fa abbastanza esercizio fisico. Invece il secondo e terzo posto nella speciale classifica delle popolazioni più ‘pigre’ spetterebbe a Svizzera ed Arabia Saudita.

Un altro dato interessante rivela come solo 6 persone su 10 siano abituate a svolgere ‘30 minuti di esercizio moderato per 5 giorni a settimana’,oppure ’20 minuti di esercizio intensivo 3 giorni a settimana’ o una combinazione dei due tipi.

Oltretutto il 31,1 % della popolazione mondiale appartenente al campione sarebbe ‘fisicamente inattiva’ e, secondo lo studio, le donne farebbero meno esercizio dei maschi (anche qui un’idea del perché ce l’avremmo: mancanza di tempo libero?). Il 34% infatti di esse è pigro, contro il 28% degli uomini. Tuttavia l’altra metà del cielo di alcuni paesi come Russia, Croazia, Lussemburgo, Grecia e Iraq, si muovono di più dei loro connazionali uomini.

Per quanto riguarda la situazione degli italiani non è molto rosea, considerato che quasi la metà degli abitanti del Belpaese non si dedica sufficientemente all’esercizio fisico.

Come è ormai indicato da tutti gli esperti e da gran parte degli studi, solo attraverso un’alimentazione sana e un corretto e costante esercizio fisico è possibile salvaguardare la propria salute dalle cosiddette ‘malattie del benessere’ (ad esempio, obesità, diabete, malattie a carico dell’apparato cardiocircolatorio).

Quindi, forza pigroni, alzatevi da quella sedia e camminate invece di andare in auto!

Leggi anche:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close