La sfida dei territori nella green economy (Enrico Borghi)

di Tennyson del 15 settembre 2010

La sfida dei territori nella green economy, curato da Enrico Borghi, presidente dell’Uncem (Unione Nazionale dei Comuni e degli Enti Montani) può sembrare sulle prime il classico libro da addetti ai lavori o da corso universitario: la casa editrice è infatti il Mulino, che probabilmente ricorderà molte sere passate sui libri a più di uno.

Invece la sfida dei territori nella green economy è qualcosa di più del classico testo universitario ed al tempo stesso risulta accessibile e di agevole lettura per il semplice curioso.
Dico che è qualcosa di più perchè quando Borghi parla della direzione strategica dello sviluppo economico e sociale delle comunità montane, parla di una idea di futuro che abbraccia tutte le implicazioni dello sviluppo economico: la sostenibilità, l’aspetto istituzionale, la necessità di investire sulla formazione e sull’accrescimento del capitale umano e soprattutto le opportunità che la nascente green economy offre in particolare alle comunità montane.

Una visione potente ed organica delle sfide – e delle grosse opportunità – che attendono in special maniera le comunità montane del nostro paese: una parte di Italia che può diventare fucina di un nuovo modo di intendere lo sviluppo legato al territorio.

Dico che è qualcosa di più, perchè il lettore più attento ci troverà una sorta di nuovo manifesto per lo sviluppo, con tante storie suggestive di questa “economia del margine” che rappresentano le aree montane in Italia, storie e pensieri che invogliano all’ottimismo, ammesso che tutti, cittadini, imprese e politica, si abbia voglia e capacità di contribuire su queste linee guida.

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment