Spesa di stagione: i prodotti del mese di dicembre

di Carmen del 27 novembre 2011

Per alcuni di noi dicembre è il mese più bello dell’anno perché arriva il Natale, si prendono le ferie e si mangia a volontà senza sentirsi tanto in colpa. Ci penserà l’Epifania a portare via la voglia di cibi calorici. Quindi, con molta probabilità, a dicembre il nostro carrello della spesa sarà più pieno del solito.

Avremo voglia di comprare più dolci, preferiremo frutta e verdura non di stagione, solamente per avere una tavola esotica e sentirci alle Maldive, pur sapendo benissimo di vivere in Italia. Eppure il Belpaese è ricchissimo di tradizioni salutari e compatibili con l’ambiente. I nostri territori sono pieni di varietà autoctone, primizie e specialità da far invidia a tutto il mondo.

Ma ritorniamo alla spesa di dicembre, in cui troviamo le più buone verdure invernali come cavoli, verze, cardi, bietole, broccoli, carote, cicorie, finocchi, che possono arricchire i nostri piatti invernali. Molto conosciute le zuppe a base di verze e cavoli, a volte con l’aggiunta di carne o di cereali. Da Nord a Sud se ne prepara almeno una versione diversa per regione.

Questo è il momento migliore anche per acquistare il cavolfiore, un alimento che contiene potassio, calcio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C. Ed ha importanti proprietà antibatteriche e antiinfiammatorie. Tanto che i nutrizionisti consigliano di mangiarne una porzione almeno 2 volte la settimana. Secondo alcuni studi americani, il cavolfiore, e i cavoli in generale, contrasterebbero il cancro grazie alla presenza di antiossidanti che combattono l’azione dei radicali liberi.

SPECIALE Spesa di stagione: eccovi tutti i consigli  per frutta e verdura di stagione mese per mese

A dicembre c’è una bella varietà di frutta ricca di vitamina C: arance, mandarini, clementine, kiwi. E troviamo tutte le differenti varietà di mele, anche la mela cotogna, usata soprattutto per le marmellate o per produrre liquori o distillati. Da molti usata anche come rimedio naturale per contrastare la gola infiammata o i sintomi di raffreddamento.

In quest’ultime mese dell’anno i pretesti per comprare prodotti fuori stagione sono tantissimi. Infrangere qualche regola non è un peccato, ma non prendeteci l’abitudine, soprattutto con i dolci confezionati. Non siate pigri e cimentatevi con preparazioni fatte in casa, di sicuro più salutari. Non costano molto e sono più gustose di quei prodotti già confezionati che troviamo nei nostri supermercati.

E se proprio avete voglia di quella torta o panettone che fanno soltanto in quella determinata zona d’Italia e da quell’unico produttore locale, niente paura. Molti, per ridurre le spese, hanno creato gruppi di acquisto solidali. Per conoscere qual è il gruppo più vicino a casa propria basta andare sul sito di economia-solidale e fare una ricerca mirata. Sarete felici di incontrare persone che la pensano come voi.

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment