La svolta eco-consapevole di Firenze: via le auto dal centro!

di Elle del 26 Giugno 2011

A partire da venerdì 24 giugno i fiorentini e i milioni di turisti che ogni anno visitano la città potrebbero essere chiamati a cambiare le loro abitudini in nome di uno stile di vita più eco-sostenibile.

Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, già dall’ottobre 2009, pochi mesi dopo esser stato eletto, ha dato segnali importanti nella direzione di una svolta “green” nella città pedonalizzando Piazza Duomo.

La svolta eco-consapevole di Firenze: via le auto dal centro!

Sulla stessa lunghezza d’onda, quindi, si colloca questa nuova iniziativa, che mira a garantire la riconquista pedonale di zone come Piazza Pitti e via Tornabuoni.

La nuova superficie diventa un’area off limits per auto e motorini che utilizzavano le vie del centro storico per abbreviare il percorso da un punto all’altro del capoluogo toscano.

I più scettici e diffidenti temono questa proposta che porterà ad un cambiamento notevole della viabilità fiorentina, visto che i bus saranno obbligati a percorsi tangenziali e più lunghi.

Per garantire la mobilità pubblica saranno quindi disponibili solo piccoli bus elettrici, con una capacità limitata (circa 15 passeggeri) e i taxi.

Tenuto conto del fatto che il centro storico di Firenze è facilmente percorribile a piedi, questa piccola ma importante “rivoluzione culturale” consentirà di andare incontro al miglioramento della qualità della vita degli abitanti di questa città. Che ne pensate?

Articoli correlati:

{ 3 comments… read them below or add one }

Roberto giugno 26, 2011 @ 7:40 pm

Assolutamente d’accordo con Ennio. Piuttosto, mi chiedo se per Iannelli, esprimere la propria opinione è una cosa indissolubilmente legata alla pubblicità del proprio sito.

Rispondi

Ennio giugno 26, 2011 @ 6:33 pm

Iannelli, con tutto il rispetto mi sembra che Lei faccia confusione tra le cose: la crisi della Grecia sarebbe una “eco-crisi”? E allora come la mettiamo col fatto che la nazione più verde tra le grandi nazioni Europee, la Germania, sia quella con la migliore performance economica? Forse un eco-successo?

Ma parliamo di Firenze: qual e’ l’attività produttiva della città vecchia, gli altiforni o il turismo?

Rispondi

Piero Iannelli giugno 26, 2011 @ 5:13 pm

Che sembra una ottima proposta MALTHUSIANA, per rendere ancora più invivibile Firenze.
http://www.pieroiannelli.com/?p=549

In linea con la verde demagogia per cui le auto elettriche siano preferibili.

Una eco-tarantella infinita con le auto elettriche : Renzi sfida Moratti: a Firenze solo auto elettriche nel 2016 «Saremo la capitale mondiale della sostenibilità». Niente ecopass e accesso vietato in centro per chi inquina.http://www.pieroiannelli.com/?p=999

Bene: Auto elettriche più nocive delle tradizionali
http://www.pieroiannelli.com/?p=996

Mi auguro quindi possano i cittadini godersi questa svolta verde, fra i negozi vuoti. le aziende delocalizzate in nazioni più civili e una bella decrescita felice.

Una decrescita in linea con l’attuale crisi greca, provocata da queste eco-follie-green.

Grecia: un esempio di decrescita infelice, energie rinnovabili e biodiversità…
http://www.pieroiannelli.com/?p=1070

Cordialmente.

Piero Iannelli

Rispondi

Cancel reply

Leave a Comment