Lègologica: una casa ecologica in mostra al Maxxi di Roma

di Alessia del 12 Luglio 2012

Se siete a Roma per una breve vacanza, fate un salto al MAXXI, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma. In questi giorni e fino al 29 luglio c’è un’interessante mostra sulle case ecologiche.

Lègologica: una casa ecologica in mostra al Maxxi di Roma

L’esposizione raccoglie i progetti vincitori del concorso Ecoluoghi 2011 promosso dall’Associazione Mecenate90 e dal ministero dell’Ambiente. Si tratta di dieci prototipi di abitazioni di 45 mq ciascuno realizzati con materiali sostenibili e pensati per ridurre al minimo gli sprechi.

Fra queste c’è Lègologica, una casa in mattoni vuoti realizzati con lo stesso materiale delle reti da pesca. Il prototipo è stato messo a punto da Francesco Bombardi di BB Studio e Simone Ardigò di SA Workshop e parte dal principio che si possa realizzare una casetta a km zero.

Vediamo in che modo: lo scheletro dell’abitazione è composto da mattoni vuoti pensati per essere riempiti sul posto con materie prime locali, quali pietre, terra, arbusti, o con materiale di recupero. Questo implica che l’intera struttura possa essere spostata da un posto all’altro con estrema facilità. Le facciate sono predisposte in modo da gestire al meglio la luce solare mentre il terriccio interno alle pareti favorisce la crescita spontanea della vegetazione, seguendo il ritmo naturale delle stagioni.

E’ una casa che raccoglie e protegge dalle intemperie, ma che permette ai suoi ospiti di vivere anche un pieno contatto con la natura. Le fondazioni sono ridotte al minimo per cui l’impatto con l’ambiente circostante è davvero esiguo. Il progetto può essere facilmente reinventato per adeguarsi a albergo diffuso, laboratorio didattico, luogo di rifocillamento per viandanti.

Una volta conclusa l’esposizione, i dieci modelli verranno donati alle popolazioni colpite dal sisma in Emilia Romagna per dare vita ad un piccolo villaggio ecologico, come già era accaduto in passato con i terremotati abruzzesi

Leggi anche:  Scopri la caffetteria bio  del Museo Maxxi a Roma.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment