Notizie

L’energia solare sta diventando meno cara e a grandi passi: grid parity nel 2013 in Sud Italia?

Una delle critiche rivolte ai sostenitori delle energie rinnovabili riguarda gli alti costi che bisogna sopportare – allo stato attuale – per ottenere un’energia pulita.
Non va però dimenticato che le energie rinnovabili come quella solare sono destinate ad essere molto meno costose di quanto si creda oggi… e a breve.

L’energia solare sta diventando meno cara e a grandi passi: grid parity nel 2013 in Sud Italia?

Addirittura, come già analizzato in un precedente articolo, esiste una vera e propria legge di Moore per l’energia solare, proprio come quella teorizzata per i processori dei computer, le cui prestazioni raddoppiano ogni 18 mesi: in pratica, la quantità di energia solare acquistabile con un dollaro è raddoppiata ogni 18 mesi negli ultimi trent’anni: non solo, è altamente probabile che questo trend continui e che negli Stati Uniti, un mercato altamente significativo per domanda, entro il 2020 l’energia solare costi meno della media di altre fonti. Nel 2030, addirittura, si prevede che l’energia solare costi la metà di quanto non costi l’energia elettrica oggi negli USA.

Un altro modo di esprimere questo concetto ed un’altra misura di quanto l’energia solare abbia già recuperato rispetto alle fonti energetiche convenzionali in termini di efficienza ci viene dalla determinazione del costo di produzione per watt dei moduli fotovoltaici da metà anni settanta – quando i pannelli erano usati praticamente solo nell’industria aerospaziale – ad oggi: il costo è passato da $60 a uno e mezzo ed il trend come detto continua incessante.

Sono dunque chiarissimi i trend che dicono che l’energia solare in particolare è destinata a raggiungere la grid parity a breve e diventare la fonte energetica più conveniente.

Capire come l’energia solare non sia più una tecnologia esotica con costi fuori mercato, ma la vera e propria energia del futuro è facile anche dando una semplice occhiata ai grafici di sotto:

1) Energia solare: a brevissimo il sorpasso sul nucleare
2) I prezzi dei moduli fotovoltaici: in continuo calo
3) Energia solare contro gas naturali
4) Energia solare contro centrali a carbone

E in Italia?
Anche in Italia il dibattito su come e quando le energie rinnovabili raggiungeranno la cosiddetta “grid parity” – cioè la coincidenza tra il costo del chilowattora per autoconsumo e quello dell’energia acquistabile dalla rete elettrica – è vivo.
Di recente ha causato non poco dibattito lo studio del professor Lorenzoni del dipartimento di Energia elettrica dell’Università di Padova, commissionato da Conergy Italia, che afferma che nel Sud Italia si raggiungerà la grid parity già verso la metà del 2013.
Una volta raggiunta questa parità tra l’energia solare e le altre fonti di energia, il fotovoltaico potrà essere davvero considerato una fonte energetica molto vantaggiosa per le nostre tasche e per l’ambiente.
La vera notizia è che questa parità verrà raggiunta molto prima di quanto non si potesse immaginare anche solo pochi mesi fa. Il che è un’ulteriore misura dei progressi che si stanno vivendo in questo settore.

Articoli correlati

Un commento

  1. Questo è un motivo in più perchè ciò che da tempo vado predicando in tutti i modi trovi al più presto attuazione in Sardegna. L’Isola potrebbe in breve raggiungere l’autosufficienza dal punto di vista energetico col solo utilizzo dell’energia eolica e solare, solo che i politici locali lo volessero veramente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sullo stesso argomento
Close
Back to top button