Categories: Bevande

Come fare il limoncello in modo naturale

La ricetta per fare il limoncello in casa con limoni biologici

Il limoncello è una bevanda alcolica a base di scorza di limone, acqua e zucchero, molto consumata sopratutto nel periodo estivo. La vera ricetta del limoncello prevede l’utilizzo dei limoni di Sorrento che si caratterizzano per la buccia grossa, rugosa, e ricca di oli essenziali.

Per fare il limoncello in casa non servono particolari strumenti o abilità, ma bisogna eseguire scrupolosamente le varie fasi della preparazione e pazientare alcuni mesi che il liquore acquisisca tutto il profumo e il sapore che lo ha reso famoso nel mondo.

L’alcool penetra nelle bucce di limone, sostituendo l’acqua presente, e scioglie gli oli essenziali che si mescolano così con l’alcool stesso, gli cedono sapore e aroma.

Come fare il limoncello in casa: tutti i segreti della nostra ricetta passo a passo

Alcune ricette consigliano di aggiungere dell’alcool alla fine della preparazione ma l’unico effetto è di ridurre le sostanze aromatiche estratte.

Le indicazioni di base

Il limone da utilizzare deve assolutamente essere biologico, non trattati, e soprattutto fresco, possibilmente di primo raccolto. Le varietà più indicate per la preparazione del liquore sono quelli di Sorrento e della costiera amalfitana (il femminiello di Santa Teresa e lo sfusato amalfitano)

Se non disponete di limoni sorrentini, non vi preoccupate! andranno bene anche dei limoni normali, purché con una buccia grossa, il più possibile di grandi dimensioni e leggermente amarognoli, e, lo ripetiamo, di coltivazione biologica o biodinamica.

Gli ingredienti alla base del limoncello sono legati alla giusta relazione tra buccia di limone, alcool, acqua e zucchero: per 30 gr di buccia occorrono 100 ml di alcol.

Per dare un livello alcolico medio alla bevanda dovrete considerare il 120% di acqua rispetto all’alcool e almeno 80% di zucchero sempre rispetto all’alcol.

Ma niente paura, vi diamo anche le dosi esatte per ottenere 2 litri circa di ottimo limoncello, poi regolatevi voi su quantità differenti. Ricordate anche che l’olio essenziale che deriva dalla buccia può deteriorarsi con il tempo, per effetto della luce e dell’ambiente acido.

Gli ingredienti per il limoncello

Per questo non è consigliabile lasciare alla luce diretta il limoncello, sia durante la preparazione che dopo, e non è il caso di aggiungere succo di limone alla preparazione.

  • 10 limoni non trattati oppure l’equivalente di 300 gr di bucce
  • 1 l di alcol puro al 95%
  • 800 gr. di zucchero
  • 1,2 l di acqua

Come fare il limoncello in casa: bisognerebbe usare limoni di Sorrento o di Amalfi, ma vanno bene anche quelli di varietà differenti, purché biologici e a buccia grossa

Clicca sull’immagine per comprare i limoni di Sorrento su Amazon

Come si prepara il limoncello

I passaggi nella preparazione sono i seguenti:

  • Lavate i limoni molto bene con una paglietta metallica, asciugateli e sbucciateli con un pela-patate, in modo da privarli della sola scorza gialla e lasciare la parte bianca più spugnosa, sul limone.
  • Quest’ultima, infatti, conferirebbe al liquore un sapore amaro. Tagliate le scorze a listarelle e mettetele a macerare nell’alcol in un contenitore di vetro con chiusura ermetica da riporre in un luogo fresco e buio per massimo 3 giorni.
  • Una volta al giorno occorrerà scuotere il macerato per permettere alle scorze di muoversi e amalgamarsi bene all’alcool.
  • Trascorso questo tempo filtrate il liquido con un colino a maglie fini e preparate lo sciroppo in una pentola con lo zucchero e l’acqua. Portate il tutto a ebollizione, continuando a mescolare, in modo che lo zucchero si sciolga completamente.
  • Spegnete il fuoco, raffreddate per alcuni minuti e unite lo sciroppo all’alcol aromatizzato con le bucce.
  • Mescolate accuratamente e trasferite in una o più bottiglie di vetro sterilizzate che riporrete in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce del sole per altri 30-40 giorni.
Le scorze di limone per il limoncello

Come conservare il limoncello

Ora il vostro limoncello potrà essere riposto in freezer o in frigorifero e gustato come digestivo, nei dolci o sulle macedonie.

Conserva il limoncello in freezer e gustalo freddo

Facile e buona: Ricetta della torta al limone

Eccovi altri liquori che potete provare a preparare da soli:

Outbrain

View Comments

  • Ciao amici,
    Mi chimo Matteo Bergamo scrivo da Lisbona,
    Voglio fare la vostra ricetta del limoncello peró ho un problema.
    Qui in Portogallo é illegale vendere l’alcool puro a 95 gradi per cui ho comprato questa mattina una “grappa” che loro chiamano “bagaço” che dovrebbe andare bene.
    Il problema é la gradazione.
    Ne ho un litro a 40 gradi. Quanta acqua, zucchero e limoni dovrei usare?
    Grazie dell’aiuto,
    Matteo Bergamo

Share
Published by
Erika Facciolla

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.