Notizie

Marea nera, il disastro continua: nuove perdite dalla falla

Continuerà fino a mezzogiorno il test sul nuovo tappo che la BP sta provando sulla falla al largo del Messico.
Il governo U.S.A. ha autorizzato una nuova proroga del test sulla pressione della nuova struttura di contenimento, che sembrava sul punto di essere interrotto a causa di nuove perdite registrate sulla falla che ormai da tre mesi sta sputando i suoi veleni nel Golfo del Messico.

Marea nera, il disastro continua: nuove perdite dalla falla

Non è ancora chiara la natura delle nuove perdite di greggio che i sistemi hanno rilevato: inizialmente erano state riferite perdite alla sommità del nuovo “tappo”, mentre in un secondo tempo è arrivata la precisazione per cui le perdite in atto sarebbero a circa tre chilometri dalla falla.
A questo punto le tracce di greggio fuoruscito dai fondali potrebbero essere una cattivissima notizia, indicando che il terreno non è in grado di contenere la pressione che la chiusura della falla ha comportato, oppure potrebbero non essere legate al pozzo della BP, ipotesi che con il passare delle ore sta guadagnando credito.

Mentre sta per iniziare la stagione degli uragani, con le nuove problematiche che pone, si rimane con il fiato sospeso in attesa di risultati chiari sul test di contenimento della falla.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sullo stesso argomento
Close
Back to top button