Notizie

Movimento 5 Stelle all’attacco di Ligabue: “Liga, ricicla le tonnellate di rifiuti del concerto. Se no vanno nell’inceneritore”

Alle battaglie dei grillini ci siamo abituati: bombe (politiche) con la classe politica ma pure attacchi forti contro le banche, le grandi imprese… ma una sferzata a un cantautore non si era ancora vista. Nel mirino del movimento ispirato da Beppe Grillo Luciano Ligabue, rocker molto amato.

Movimento 5 Stelle all’attacco di Ligabue: “Liga, ricicla le tonnellate di rifiuti del concerto. Se no vanno nell’inceneritore”

La sfida – precisiamo – è bonaria perché il consigliere comunale di Reggio Emilia, Matteo Olivieri, in quota M5S, nel suo comunicato sottolinea la sensibilità ambientale del Liga e infatti nel mirino c’è il Comune di Reggio Emilia, dove si aspettano il prossimo sabat 16 luglio oltre 100 mila fans del cantautore, a cui si chiede di prevedere il riciclo delle tonnellate dei rifiuti prodotte nel concerto. Che in caso contrario finiscono in discariche ed inceneritori; provocando danni all’ambiente e alla salute, denuncia il consigliere del Movimento 5 Stelle.

Per supportare tale scelta i grillini fanno l’esempio di grandi eventi dove si è messo in piedi un sistema di raccolta differenziata. Il riferimento è al grande appuntamento di Cesena del movimento Cinque Stelle dove furono riciclati quasi integralmente i rifiuti, ma anche i recenti mondiali anti razzisti nel bolognese.

Il manifesto del concerto di Ligabue a Reggio Emilia

Certamente, va detto anche che i componenti del Movimento 5 Stelle non sono i primi ad aver affrontato questo tipo di problema: la produzione di tonnellate di rifiuti in occasione di grandi eventi. Sono numerose le amministrazioni che organizzano la raccolta differenziata. Basti pensare a tanti numerosi e recenti appalti, per esempio della provincia di Nuoro, dove si acquistano materiali biodegradabili per l’organizzazione di sagre e feste popolari. Una filosofia ancora più avanti rispetto al riciclo perché con la scelta di questi materiali si evita anche di dover poi riciclare.

Insomma, ottimo il fatto che il Movimento 5 Stelle abbia alzato l’assicella dell’attenzione su un evento di massa come questo, ma i fan del Liga possono fare anche da più, portandosi dietro contenitori bio degradabili e riusabili, all’insegna del prevenire è anche meglio di riciclare.

Articoli correlati:
Woodstock 5 stelle-rifiuti zero: missione compiuta!

Articoli correlati

Un commento

  1. Caro Massimiliano,
    sarebbe stato sufficiente un minimo di informazione in più per verificare come l’ottica del “riuso” fosse alla base di Woodstock 5 Stelle, mentre il “riciclo” era solo la seconda scelta; cito dal web

    “Ecco le regole per Woodstock a 5 Stelle-Rifiuti Zero:

    PRIMA REGOLA – NON PRODURRE RIFIUTI

    a) Vi invitiamo a portare da casa borracce o bicchieri multiuso per acqua e bibite e piatti e posate da campeggio per i pasti. Ci saranno cisterne e fontane per l’acqua dove potrete riempire borracce ed i vostri bicchieri. Non sarà posta in vendita acqua in bottiglia. Diverse bevande saranno alla spina. Gli unici bicchieri e posate -piatti “usa e getta” che ci saranno saranno in materiale biodegradabile, quindi da mettere nei contenitori differenziati per gli scarti organici che diventeranno compost per la nostra agricoltura.

    b) Portate da casa anche un tovagliolo da cucina per pulirvi in modo da consumare il meno possibile tovaglioli in carta (se sporchi si possono conferire nella raccolta differenziata organico)

    COSA NON PORTARE DA CASA: evitate il piu’ possibile materiale usa e getta inutile, se riuscite a farne a meno provate a non portare pannolini e assorbenti (una buona occasione per provare le “mooncup”), i cotton fioc in Italia per legge dovrebbero essere compostabili ma spesso sul mercato sono posti in vendita anche oggetti non prodotti in Italia. Nella zona bambini ci sarà la raccolta apposita per i pannolini, ma consiglio provate i lavabili!

    RIUTILIZZO E SCAMBIO: Un consiglio per chi è in zona tenda-camper. Prima di gettare un oggetto pensateci due volte. Magari puo’ essere utile al vicino di tenda.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close