Nasce il progetto Audi Balanced Mobility

di Eryeffe del 14 giugno 2011

Audi presenta il programma ‘Audi Balanced Mobility’ e lo fa per raggiungere un grande obiettivo: quello della mobilità globale con bilancio di CO2 neutrale.

Nasce il progetto Audi Balanced Mobility

Fulcro dell’ambizioso progetto è l’e-gas project, destinato a rivoluzionare l’intero settore energetico applicato ai motori. La prestigiosa casa automobilistica tedesca , dunque, punta a realizzare un programma eco-compatibile atto a  dar vita ad una nuova forma di mobilità, che tenga conto del rapporto uomo-natura e del rispetto per l’ambiente utilizzando energia elettrica e carburanti ‘puliti’.
L’e-gas project, di cui ora, dopo tre anni di intense ricerche, si cominciano a vedere le prime applicazioni pratiche, è uno dei pilastri principali del piano. Il marchio dei quattro anelli è il primo al mondo a creare un’intera filiera di fonti energetiche sostenibili entrando, di fatto, nel settore della produzione di energia.

Grazie al progetto ‘Audi Balanced Mobility“, la casa automobilistica tedesca partecipa alla costruzione di turbine eoliche offshore nel Mare del Nord capaci di generare energia elettrica ecologica e di servire la rete elettrica pubblica. Ed è proprio con questo tipo di energia che Audi vuol far muovere i prossimi prototipi e-tron a propulsione elettrica.

Ma l’obiettivo più ambizioso rimane quello dell’e-gas, un metano chimicamente identico al gas naturale e in grado di alimentare motori a combustione. Per questo motivo, a partire dal 2013 la Audi produrrà in serie dei modelli che chiamerà TCNG: saranno dotati di motori derivati da quelli TFSI e alimentati a e-gas.

Grazie a questo progetto sarà possibile far diventare realtà una componente significativa della mobilità a CO2 neutrale.

Articoli correlati:


{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment