Notizie

Natura incredibile: è nata un’isola

Che la natura sia in grado di dar vita a cose meravigliose non è una novità. Ma creare un’isola dal nulla, nell’arco di soli dieci anni, è una specie di ‘magia’ di fronte alla quale l’uomo non può che rimanere estasiato.

Natura incredibile: è nata un’isola

È quanto è avvenuto in Germania, esattamente nel Parco Nazionale di Wattenmeer (una sorta di laguna del Mare del Nord), dove è nato un isolotto sabbioso di 14 ettari di superficie già colonizzato da uccelli e oltre 50 specie di piante autoctone.

La nuova isola è stata ribattezzata con il nome di Norderoogsand e gli esperti confermano che l’emersione del primo fazzoletto di terra è iniziato improvvisamente una decina di anni fa, complici i venti, le correnti  e le perfette condizioni meteorologiche.

L’isola, infatti, sorge accanto ad altre isole maggiori che in tutto questo tempo hanno fatto da scudo alle violenza delle onde del mare favorendo il deposito dei banchi di sabbia sull’acqua.

Foche, uccelli e gabbiani sono stari i primi a popolare le dune sabbiose dell’isolotto dove la vegetazione è sempre più rigogliosa. Un luogo magico, dunque, il cui destino è affidato solo alla volontà di Madre Natura…

Leggi anche:

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sullo stesso argomento
Close
Back to top button