Notizie

Negli USA probabile marcia indietro sul salmone-frankenstein

Poco più di un anno fa avevamo parlato della probabile comparsa sulle nostre tavole di AquAdvantage – meglio noto come salmone-frankenstein – un salmone geneticamente modificato in grado di crescere a una velocità doppia rispetto ai normali salmoni: sembrava, infatti, vicino l’ok della Food and Drug Administration alla commercializzazione di questo “super pesce”.

Negli USA probabile marcia indietro sul salmone-frankenstein

E invece, mentre l’AquaBounty Technologies, la società produttrice del salmone OGM, si preparava verosimilmente ai festeggiamenti, è intervenuto un emendamento di Don Young, il combattivo membro della Camera dei Rappresentanti eletto dall’Alaska.

Questo emendamento prevede non solo che il pesce geneticamente modificato venga etichettato come tale, ma anche un arguto espediente che riuscirebbe a bloccarne la messa in commercio: il divieto per la FDA di impiegare i fondi federali per autorizzare proposte come quella di AquaBounty. L’emendamento è stato approvato dalla Camera dei Rappresentanti e spetta ora al Senato esprimersi definitivamente.

I membri del Congresso eletti dall’Alaska si dimostrano attivi da tempo nella battaglia contro la commercializzazione del salmone Ogm (strenuo sostenitore dell’etichettatura obbligatoria è stato, ad esempio, il senatore Mark Begich) e questo non stupisce, in considerazione del fatto che l’Alaska è uno dei maggiori produttori di salmoni tradizionali.

Ma quali che siano i reali motivi di tale lotta – una sincera preoccupazione per i possibili rischi derivanti dal consumo di alimenti OGM o un comunque giustificato timore per la concorrenza transgenica ad un prodotto tipico del proprio Stato – non si può che condividerne l’obiettivo, visto che nonostante il probabile parere positivo della FDA, gli effetti di lungo termine del consumo di cibo OGM non sembrano ancora essere stati sufficientemente indagati.

Articoli correlati:

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close