Categories: Alimenti

Il peperoncino habanero: piccante e ricco di proprietà benefiche

Ecco come utilizzarlo al meglio in cucina

La guida al peperoncino habanero: utilizzi in cucina e benefici di questo peperoncino molto piccante, originario del Sud America.

Origine e tipi di peperoncino habanero

Il peperoncino habanero è un tipo di peperoncino particolarmente piccante, il cui nome scientifico è Capsicum chinense. Originario della penisola dello Yucatan, in Messico, il nome richiama in realtà La Habana, capitale di Cuba, dove questo alimento ha raggiunto notorietà mondiale.

Questo peperoncino ha una forma a lanterna e raggiunge una lunghezza tra 2 e i 6 centimetri. Il sapore ha un retrogusto dolce e frizzantino. Nella scala Scoville, che misura il grado di piccantezza, si colloca su valori molto alti, che vanno da 200.000 a poco meno di 600.000, nel caso della varietà Red Savina.

Esistono difatti diverse tipologie di peperoncino habanero. Abbiamo ad esempio l’Orange, il Chocolate e il Chocolate Long, il Golden e il Lemon, per citarne solo alcuni. Il colore varia in base al grado di maturazione. Si parte dal verde, per passare al giallo, l’arancione, il rosso, ma anche il marrone.

Peperoncino habanero proprietà

Chi ama i cibi speziati e dal gusto piccante, potrà riscontrare numerosi benefici mangiando questo alimento. Integrandolo nella dieta si potrà fare il pieno di vitamine, fibre e sali minerali, ingredienti fondamentali per il nostro benessere. Ecco tutte le proprietà dell’habanero:

  • abbassa il colesterolo e diminuisce la pressione sanguigna: grazie alla capsaicina si abbassano difatti i livelli di colesterolo cattivo. Inoltre è stata riscontrata una funzione “spazzina” che aiuta a ripulire arterie e vasi sanguigni.
  • Effetto dimagrante: aumentando la termogenesi, ovvero la produzione di calore, automaticamente accelera il metabolismo del nostro corpo. Questo potrebbe avere effetti positivi sulla nostra dieta. Inoltre recenti studi hanno ipotizzato la capacità di aumentare la sensazione di sazietà.
  • Diminuisce il rischio di diabete: alcuni studi hanno riscontrato come consumare il peperoncino habanero aiuti a ridurre l’insulina dopo il pasto. Pertanto il suo utilizzo potrebbe essere un valido alleato per chi soffre di diabete.
  • Previene alcune forme di cancro: la vitamina A e la vitamina C proteggono il nostro organismo dalla formazione dei radicali liberi ed inibiscono la crescita delle cellule tumorali. In base ad alcune ricerche condotte dalle università della California, sembra che agisca specificatamente anche contro il tumore al colon e alla prostata.
  • Antinfiammatorio: il peperoncino habanero agisce anche contro le infiammazioni, il mal di testa e l’artrite. Questa proprietà è legata alla presenza della sostanza P, principale responsabile di dolore e gonfiore.
Il peperoncino habanero può essere anche di colore giallo e possiede diverse proprietà benefiche

Peperoncino habanero utilizzi in cucina

Questo peperoncino può essere consumato essiccato, sotto forma di salsa, come condimento per primi e secondi piatti. Il suo sapore fruttato lo rende ideale per l’utilizzo in cucina.

Potete preparare un olio piccante al peperoncino habanero con pochi semplici ingredienti:

  • 1 litro di olio extravergine d’oliva
  • 6 peperoncini habanero
  • 1 foglia di alloro

Preparazione:

  • lavate i peperoncini e lasciateli seccare.
  • Sterilizzate una bottiglia da 1 litro e riempitela di olio, aggiungendo anche la foglia di alloro e gli habanero.
  • Chiudetela ermeticamente e riponetela al buio, in un luogo fresco.
  • Lasciate trascorrere almeno 1 mese e poi avrete il vostro olio piccante bello e pronto.

Se preferite la salsa con cui accompagnare la carne e i secondi piatti, seguite questi passaggi.

Ingredienti:

Procedimento:

  • lavate i peperoncini e i pomodori.
  • Tagliateli, anche la cipolla.
  • Mettete tutto nel frullatore, versate olio e sale quanto basta e azionate per ottenere una salsa.
  • Versate il tutto in un pentolino e lasciate bollire a fuoco lento per circa 10 minuti. Se vengono via le pellicine dei pomodori, toglietele.
  • Spegnete il fuoco, mescolate e unite nell’ordine zucchero, miele e amido di mais.

Si serve una volta raffreddato e può essere conservato in frigorifero per una settimana, in un barattolino chiuso.

Peperoncino habanero: si presta per la preparazione di numerose salse

Peperoncino habanero controindicazioni

Dato il forte sapore piccante, il peperoncino habanero non è indicato per le donne incinte e in stato di allattamento e naturalmente per i bambini. Da evitare anche per chi soffre di patologie specifiche, quali: colon irritabile, ulcera, gastrite, reflusso gastrico, emorroidi.

Per concludere, qualche approfondimento che ti suggeriamo su peperoncini e salse piccanti in cucina:

Outbrain
Share
Published by
Alessia

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.