Plastica: il Mediterraneo più sporco di Altlantico e Pacifico!

di Luca Scialò del 4 Agosto 2012

Med – Mediterraneo in pericolo” è una ricerca condotta sul Mar Mediterraneo tra il 2010 e il 2011, per opera di alcuni ricercatori francesi, capitanata da Bruno Dumontet. Il risultato è allarmante e parla di un mare che sta diventando letteralmente “di plastica”: ben duecentonovanta miliardi di micro-rifiuti di plastica galleggiano sulla superficie e se l’inquinamento continuerà ai ritmi attuali, il Mediterraneo diventerà in 30-40 anni un mare praticamente morto.

Plastica: il Mediterraneo più sporco di Altlantico e Pacifico!

La presenza di micro rifiuti in plastica sarebbe dunque da record. La concentrazione media per chilometro quadrato è superiore sia a quella dell’Atlantico che a quella del Pacifico.

Ma oltre all’eco-sistema, in gioco ci sono ovviamente tutte le attività umane legate al mare, con un impatto economico che viene stimato in modo catastrofico per tutte le popolazioni del litorale. Pensiamo ai danni per quelle comunità che vivono esclusivamente di pesca e turismo. Ma a risentirne sarebbe il sistema economico italiano tutto, essendo quest’ultimo il terzo settore a pesare maggiormente sul Pil nazionale.

Comunque la compagnia francese lancia anche proposte, oltre che allarmi. L’idea è quella di creare una sorta di prima grande mappa esaustiva, in grado di dire quanta spazzatura di plastica è presente nelle acque, come e dove si sposta. In modo da monitorarla e intervenire.
Il piano è quello di organizzare delle vere e proprie postazioni di controllo e di coinvolgere nello screening e nella mappatura anche i ricercatori locali di tutte le zone rivierasche, ogni gruppo dettagliando sui micro rifiuti in plastica delle coste dei propri paesi.

Del resto, come in ogni grande guerra, il nemico va prima conosciuto e poi combattuto.

Forse ti potrebbe interessare anche:

Le vostre segnalazioni dal Forum di TuttoGreen:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment