Categories: Viaggi e vacanze

Prima tappa di Gira & Coltiva: Oasi di biodiversità e borgo agricolo sostenibile di ‘Galbusera Bianca’

Questa è la prima tappa del viaggio attraverso l’Italia che i nostri amici Toti e Silvia hanno coraggiosamnete intrapreso lasciandosi dietro alle spalle le certezze della vita urbana (vedi articolo di presentazione del tour di Love4Globe: Gira&Coltiva, la nuova avventura nell’Italia contadina di Toti e Silvia). Una scoperta quotidiana e l’entusiasmo di chi finalmente fa ciò che ha sempre desiderato traspaiono dalla loro prima esperienza! Ecco qui quello che hanno combinato…

“Pronti, via! Il momento che tanto aspettavamo è finalmente arrivato, il nostro viaggio è iniziato! La prima tappa di Gira & Coltiva è stata Galbusera Bianca, un’azienda biologica biodinamica (con la certificazione Demeter) frutticola e orticola sita nel Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone (Lecco).

Abbiamo scelto questo progetto da subito perché ci ha molto entusiasmato: sembra incredibile che a soli 40 minuti da Milano possa esistere un luogo così tranquillo e lontano dal coas cittadino, immerso nel bosco e contornato da colline e splendide cascine.

Galbusera Bianca è anche un’oasi di biodiversità del WWF che nasce con l’intento di garantire la salvaguardia e la conservazione di antiche varietà di alberi da frutto. Il suo ricco patrimonio di biodiversità di varie piante da frutto include 160 varietà di mele, 60 di pere, 40 di prugne, 30 di fichi, peschi e tanto altro. I prodotti del frutteto e del ricchissimo orto vengono poi trasformati in conserve, succhi e sorbetti.

Inoltre attività sociali e terapeutiche nella natura, orti didattici e attività per bambini rendono questo luogo uno spazio fruibile per l’educazione didattica e l’insegnamento della tutela ambientale.

La nostra giornata tipo iniziava verso le 8.30. Si  trascorre nei campi circa 6-7 ore, svolgendo diverse attività: mettere a dimora le piantine della serra, distribuire i tutori per le piante dei pomodori, togliere le erbacce e preparare la pacciamatura del terreno, raccogliere fragole, camomilla, piselli e tutto ciò che serve per l’osteria bio annessa all’Oasi.

Abbiamo anche aiutato in cucina nella preparazione di gustosissime torte, marmellate e nella produzione di erbe aromatiche secche per infusi.

Silvia nel fine settimana ha aiutato inoltre nella realizzazione dei laboratori didattici nell’orto con i bambini. Ilias e Andrea, i due ragazzi che gestiscono l’Oasi, sono stati dei bravissimi maestri, ci hanno guidato nel lavoro agricolo e dato tante informazioni sull’agricoltura biodinamica e svelato alcuni piccoli segreti per riconoscere le piante spontanee e le varietà di alberi da frutto.

Le nostre serate sono state rese davvero piacevoli grazie alla compagnia di altri volontari che come noi hanno scelto di vivere delle esperienze a diretto contatto con la terra. Siamo davvero felici di aver iniziato il nostro viaggio in questo posto meraviglioso, ma Gira & Coltiva deve proseguire e l’entusiasmo ci dà tanta energia per continuare il viaggio.”

Per gustarvi un pò di foto di questa bellissima esperienza, ecco il link alla pagina di Facebook di Love4Globe: facebook.com/media/set/comments/?set=a.420162064684559.99909.206424632724971

Ecco la pagina web del progetto: love4globe.org

Non ci resta che augurare ai nostri due amici un buon proseguimento e aspettare la loro prossima tappa. Intanto se ti interessa cercare un agriturismo o un’aziende agricola bio in Italia, guarda la nostra guida agli agriturismi bio in Italia

Outbrain

Share
Published by
Rossella

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.