Quando la green economy è rosa: il caso di Zolle.it (Video)

di Federico del 11 aprile 2011

Avevamo già parlato del caso di Zolle.it, un servizio di spesa bio a domicilio attivo a Roma e dintorni.
Oggi approfondiamo la storia che sta dietro a Zolle.it, che per molti versi è paradigmatica.
Zolle.it nasce da un’intuizione di Simona e Ghila, due giovani donne che nel 2008, nonostante la bolla finanziaria appena scoppiata, decidono di buttarsi in un’impresa che ricalca un servizio molto popolare in Germania ed altri paesi del centro-nord Europa: quello della cassetta di frutta, verdura e altri alimenti freschi recapitati a domicilio.

Una moda tutt’altro che effimera, dal momento che anche nel Nord Italia stanno fiorendo iniziative simili.

Ghila e Simona coinvolgono in breve tempo alcuni produttori locali, della zona di Roma, e cominciano a svolgere settimanalmente le consegne dei migliori prodotti di agricoltura locale, espandendo e fidelizzando una clientela sempre più entusiasta.

Nelle cassette di Zolle i clienti possono trovare frutta e verdura di stagione, ma anche carne, uova e latticini in proporzioni variabili.

Oggi Zolle.it ha una ventina di dipendenti e lavora con ben 90 aziende agricole locali. I clienti sono quasi mille, acquisiti tramite passaparola e buone recensioni.
Un modello di green economy altamente significativo, non solo perchè si tratta di due giovani donne imprenditrici, ma perchè si basa sulla trasparenza, la fiducia e la buona comunicazione.
Non basta sapere parlare di sostenibilità, bisogna sapere metterla in pratica con il buon esempio e la costanza, perchè solo così domanda e offerta andranno d’accordo.

Scopriamo meglio l‘interessante caso di Zolle.it con questo bel video (grazie a Vittoria per la segnalazione):

Il gusto oltre la crisi- Trailer from Amaranta media on Vimeo.

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment