Categories: Yoga e mente

Tutto sul Reiki, una pratica orientale utile per risvegliare energie sopite

Il massaggio per arrivare dolcemente all'equilibrio spirituale e corporeo

Il reiki è una disciplina orientale che ha l’obiettivo di portare all’equilibrio. Questa pratica è basata sull’unione armonica tra corpo e mente, e prevede che, attraverso il controllo sui pensieri negativi, l’individuo possa influenzare la propria salute fisica.

Reiki cos’è

Il reiki è una pratica orientale che ha come obiettivo quello di risvegliare le energie sopite, per apportare benefici alla psiche e in tutto il corpo. Attraverso la meditazione, mira ad indurre uno stato di rilassamento profondo. Obiettivo: allontanare lo stress e aumentare la consapevolezza di sé, della propria acutezza mentale, delle proprie potenzialità e del flusso emozionale.

Non vi sono controindicazioni allo svolgimento della pratica, che può essere applicata anche ad animali, oggetti, piante. Lo scopo principale è giungere al benessere e all’equilibrio spirituale, riportare vitalità nell’individuo attraverso un percorso di auto-coscienza. Può dunque portare alla luce tutti gli ostacoli che si trovano alla base dell’incapacità dell’individuo di raggiungere i suoi obiettivi.

Reiki benefici

I benefici di questa forma terapeutica alternativa sono molteplici, dato che dalla mente si ripercuotono sul corpo. Intervenendo sulla struttura chimica delle cellule, il reiki aiuta ad eliminare le tossine, rigenerando i tessuti. Stimola il sistema linfatico, endocrino ed immunitario.

In sostanza, ripristina l’equilibrio delle funzioni del ciclo sonno-veglia, dell’appetito, apportando relax e dunque distensione muscolare. Riconduce all’armonia e alla forza, sia psichica che fisica.

È una medicina alternativa che, lavorando nell’inconscio, giunge all’origine dei nodi che causano i blocchi emotivi. Apporta quindi notevoli benefici al sistema endocrino, nervoso ed immunitario.

Riattivando la circolazione, riduce anche edemi e gonfiori, ed allevia i dolori o i disturbi a carico dell’apparato digestivo. Il suo potente effetto, generato dalla facoltà di curare con le mani, provoca risultati immediati e permanenti. Il suo beneficio principale è dunque quello di contribuire a sbloccare l’individuo, renderlo più cosciente, più forte e fiducioso in se stesso.

Il massaggio reiki si serve di pochi, semplici gesti. L’obiettivo è quello di sbloccare i centri energetici dell’individuo, apportando equilibrio interiore, serenità e benessere.

Massaggio reiki

All’interno del sistema reiki troviamo anche una tecnica di massaggio: un massaggio di origini antiche, che presenta molti punti di contatto con il massaggio bioenergetico e con la pranoterapia. In pratica l’operatore aiuta chi riceve il trattamento ad attingere dall’energia universale. Il paziente ne riceverà un beneficio immediato, dovuto alla liberazione dei propri centri energetici bloccati, i chakra.

Se è vero che i traumi apportano un’alterazione del flusso energetico, causando malesseri anche fisici, tramite l’imposizione delle mani, questa pratica ha un effetto positivo anche sullo stato psichico ed emotivo del soggetto, velocizzandone la guarigione.

I centri energetici del corpo, i chakra, sono 7. Ad ognuno corrispondono più parti del corpo. Quando l’operatore li stimola, favorisce anche un corretto rifluire dell’energia in essi, risolvendone i disturbi

I movimenti del trattamento reiki sono pochi e semplici, ma provocano un’immediata sensazione di rilassamento e benessere. Per questo,  possiamo dire che sia indicato a combattere stress, stati d’ansia e tensivi, e persino la depressione.

Se praticato in concomitanza con altre terapie, il massaggio reiki è efficace nella cura di stati infiammatori, escoriazioni e contusioni. Ma gli effetti positivi si riflettono anche sul controllo della pressione arteriosa.

Non ci sono controindicazioni particolari nello svolgimento di questa pratica olistica. Bisogna prestare particolare attenzione solo in caso di fratture.

Infine, le donne in gravidanza dovrebbero sempre prima consultarsi con il proprio medico.

Approfondimenti utili

Ti potrebbero interessare anche questi articoli sulle varie medicine dolci:

Outbrain

View Comments

  • Sono Master Reiki e titolare di Accademia olistica che ha attivato centinaia di operatori. Mi sembra che questo articolo riporti diverse informazioni non del tutto corrette.
    Una su tutte, il Reiki non è un massaggio. Non è assolutamente necessario il contatto fisico, anzi, solitamente si usa una distanta di circa un centimetro.
    Per seconda cosa, con il Reiki si usa l'energia universale e non la propria. La propria energia viene utilizzata nella pranotarepia. La pranoterapia prevede anni di studio anche per questa ragione. Per imapare a schermarsi, ricaricarsi ecc. Cosa non necessaria con il Reiki.

  • Questo articolo rende in maniera molto precisa e puntuale i benefici che può apportare Reiki alle persone. Sono tantissimi e sono reali e concreti! Porto la mia esperienza: soffrivo di forti attacchi di panico dovuti a stati d'ansia di notevole intensità. Avevo provato un po' di tutto ma senza grandi successi. Poi ho scoperto Reiki a Milano e ho fatto dei trattamenti Reiki con Federico Scotti. Risultato: attacchi di panico inizialmente diminuiti sia di intensità sia di frequenza e poi spariti completamente e mai più tornati! Mi sento quindi di suggerire Reiki come terapia alternativa, funziona veramente! Poi è piacevole da ricevere e in più ora gli operatori Reiki sono molti, in ogni città se ne trovano di validi e in gamba. I prezzi dei trattamenti sono poi molto contenuti sono quindi accessibili a chiunque.

Share
Published by
La Ica

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.