Categories: Bellezza

Rimedi naturali forfora: come eliminarla naturalmente

Scopriamo tutti i rimedi naturali per la forfora, una delle patologie a carico del cuoio capelluto più diffuse e comuni, e in moltissimi casi fonte di disagio. Infatti, l’antiestetica perdita di pelle desquamata che finisce col depositarsi sugli abiti, in particolare nella zona di spalle e collo, può essere osservata facilmente.

Cos’è la forfora

Si tratta di un disturbo che spesso può associarsi anche a bruciore e prurito e che può essere causato da molteplici cause (ansia, stress, cattiva alimentazione, dermatiti, infiammazioni cutanee e disfunzione delle ghiandole sebacee).

Tipi di forfora

Si possono distinguere due tipologie di forfora:

  • forfora secca: tipica di chi ha la pelle secca, in cui il desquamazione del cuoio capelluto è accompagnato anche da prurito
  • forfora grassa: di cui soffre chi ha la pelle più oleosa.

Come curare la forfora: rimedi naturali

Il consulto medico è fondamentale per stabilire con precisione l’elemento scatenante e individuare la terapia più corretta.

Ma esistono rimedi naturali che possono essere adottati per cercare di alleviare i sintomi più fastidiosi della forfora e combattere la desquamazione del cuoio capelluto, riducendo le poco gradevoli ‘squame’ di pelle che vanno a formare  la classica ‘patina’ su camice e maglioni, sintomatica della forfora.

Ecco alcuni rimedi naturali per risolvere il problema, che possono aiutarvi a combatterla e ad alleviarne i sintomi.

  • Impacco a base di tuorli d’uovo. Vi servono 3 tuorli d’uovo e 20 ml di acqua. Mescolate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo da applicare sul cuoio capelluto, praticando un delicato massaggio. Lasciate riposare per 15 minuti e risciacquate in due fasi con acqua tiepida la prima volta, acqua tiepida e aceto di mele la seconda.
  • Aceto di mele. Un altro rimedio naturale molto utilizzato per combattere la forfora poiché stimola la circolazione sanguigna e deterge la cute delicatamente. Oltre ad essere abbinato ad altre sostanze naturali specifiche per la forfora, l’aceto di mele può essere utilizzato da solo mescolandolo regolarmente all’acqua con cui solitamente si usa per il normale risciacquo dei capelli.
  • Ortica. Questa è una pianta nota sin dall’antichità per le sue virtù benefiche nella cura di diverse malattie della pelle. Il suo succo può essere ricavato dalla pianta o acquistato in erboristeria, e abbinato a olio di soia o di olio di arachidi può essere frizionato sulla cute e sui capelli come terapia ‘d’urto’ per sconfiggere la forfora in modo naturale.
  • Succo di limone e olio di oliva. Un impacco benefico molto efficace per combattere gli inestetismi della forfora, oltre che il tipico bruciore e prurito a cui spesso si accompagna, è quello fatto con questi due ingredienti, che da una parte libera la cute dalle squame secche accelerandone la caduta, dall’altra nutre e idrata la pelle in profondità. Mescolate 2 cucchiai di succo di limone con 2 di olio di oliva e 2 di acqua Lasciatelo agire per 30 minuti sul cuoio capelluto umido prima del solito shampoo.
  • Cavolo. Per ridurre la produzione di forfora un altro rimedio naturale consiste nel migliorare la propria alimentazione aumentando sensibilmente il consumo di cavolo. Le foglie di questa verdura rappresentano un antiforfora naturale anche utilizzate a livello topico, posizionandole semplicemente sul cuoio capelluto: la loro azione antinfiammatoria contribuirà a ripristinare l’equilibrio naturale delle ghiandole sebacee (responsabili della produzione di grasso in eccesso) e assorbiranno il sebo rilasciando nella cute sali minerali fondamentali per il suo benessere.
  • Rosmarino. Se a impacchi, unguenti e lozioni preferite un rimedio da usare ‘a secco’, il rosmarino potrebbe fare al vostro caso. Sbriciolatene una manciata e unite una pari quantità di sale utilizzando la polvere così ottenuta, frizionandola delicatamente sul cuoi capelluto, circa 2 volte a settimana.
  • Olio di semi di lino. Per fare una lozione mettete a bagno 50 gr di semi di lino per una notte in 250 ml di acqua. Il mattino seguente portate ad ebollizione i semi con il loro stesso liquido fino a che non vedrete formarsi una patina piuttosto gelatinosa. Filtrate, fate raffreddare, e applicate sulla cute per 30 minuti prima dello shampoo.

Ricordate che per combattere l’odiosa forfora in modo definitivo sarà comunque essenziale affidarsi al parere del vostro medico che vi saprà guidare anche nella scelta del metodo naturale più adatto alle vostre specifiche esigenze.

Eccovi altri rimedi naturali per i vostri capelli ma anche per la cosmesi naturale più in generale:

Outbrain
Share
Published by
Erika Facciolla

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.