Rio 2016, le nuove olimpiadi potrebbero ricevere energia da un’enorme cascata

di Alessia del 15 Ottobre 2012

Sono da poco terminate le Olimpiadi dell’annata 2012 e gli addetti ai lavori già sono in pieno fermento per l’organizzazione delle prossime, che vedremo fra quattro anni a Rio de Janeiro e in questi mesi saranno definiti gli ultimi progetti di Rio 2016.

Rio 2016, le nuove olimpiadi potrebbero ricevere energia da un’enorme cascata

Guarda le foto

Lo studio RAFAA Architecture & Design ha puntato fortunatamente su una combinazione tra spettacolarità ed ecosostenibilità con il suo progetto Solar City Tower.

Si tratta di una torre solare a forma di cascata che di giorno andrà ad assorbire tutta l’energia prodotta dai raggi solari e la convoglierà verso il Villaggio Olimpico e la città di Rio. L’energia in eccesso verrà invece sfruttata per attivare una pompa che spingerà l’acqua del mare verso la torre, da cui uscirà dopo il tramonto, con una spettacolare cascata che genererà altra energia, stavolta idroelettrica.

La zona d’ingresso della torre potrà essere sfruttata come luogo di aggregazione sociale per manifestazioni ed eventi, mentre vari negozi e una caffetteria sotto la cascata garantiranno momenti di puro relax.

FOTO: tutte le immagini più belle dell’incredibile progetto Solar Tower

La parte superiore della torretta, con i suoi 105 metri di altezza, sarà un ottimo punto panoramico per residenti e turisti che potranno così ammirare la città dall’alto.

I giochi olimpici sono tradizionalmente una grande occasione per riqualificare il tessuto urbano di una metropoli. I consumi di elettricità che ruotano intorno a questi eventi sono però di proporzioni enormi e il progetto di investire sull’energia pulita ci sembra saggio e in linea con lo spirito dei tempi.

Vedremo se il progetto – che a prima vista potrà sembrare utopistico – si realizzerà e soprattutto se sarà davvero a basso impatto ambientale. Stiamo a vedere…

Ecco intanto una bella sequenza dei rendering di progetto:

Leggi anche:

 

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment