Riparte la caccia alle Balene. Tutti contro il Giappone

di Marco del 21 Novembre 2010

Come ogni anno, il Giappone riapre la caccia alle balene camuffata da attività di “ricerca” e puntuali arrivano le critiche. Si stima che il numero delle balene uccise, in nome della “ricerca”, siano 1.400 e che al governo nipponico tutto ciò costi ben 1.2 miliardi di yen sottoforma di sussidio statale.

Riparte la caccia alle Balene. Tutti contro il Giappone

Quest’anno però le grida di accusa e di sdegno si sollevano più forti, è il caso della Nuova Zelanda che annuncia che provvederà ad un monitoraggio della flotta giapponese per tutta la durata della caccia alle balene. Ma non è finita, infatti il Ministro degli esteri neo zelandese ha un duplice obiettivo: da un alto convincere i giapponesi ad abbandonare questa crudele quanto inutile pratica e dall’altro quello di sensibilizzare gli altri stati ad opporsi alla caccia alle balene.

Un primo ed importante alleato della Nuova Zelanda potrebbe essere l’Australia, che proprio in questi giorni sta approntando presso la Corte internazionale di giustizia dell’Aia una causa contro la caccia nel santuario delle balene dell’Oceano antartico.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

{ 1 trackback }