Eventi

Seminare il futuro: passa una domenica con le aziende agricole

Una domenica in campagna per scoprire insieme da dove vengono il grano, il riso, il mais e per gustarsi un pranzo con prodotti bio. E’ quello che propone “Seminare il futuro: seminiamo insieme per un’agricoltura libera dagli OGM“.

Seminare il futuro: passa una domenica con le aziende agricole
Seminare tutti insieme

Uniti contro i semi OGM, domenica 16 ottobre 2011 potremo seminare cereali bio tutti assieme in una delle aziende agricole aderenti all’iniziativa, che si trovano sul sito ufficiale di Seminare il futuro, iscrivendosi sull’apposito form. Ne troverete dislocate su tutta la penisola.

Nata nel 2006 in Svizzera dall’idea del selezionatore di cereali biologici Peter Kunz, quest’anno è sbarcata anche in Italia. E’ sostenuta dai negozi biologici Cuorebio e NaturaSì, Demeter Italia, l’Associazione per l’agricoltura biodinamica e AgriBio Italia.

Gli agricoltori che praticano la coltura con metodi biologici e biodinamici cercano sostegno dalle comunità locali per condividere attraverso l’atto simbolico della semina colletiva di un campo di grano la loro lotta contro gli OGM.

Ognuno, adulto o bambino, vedrà poi crescere nel tempo la sua piccola semina nell’appezzamento dell’azienda prescelta.

Questo è bel modo per richiamare l’attenzione di tutti noi, che ne siamo i consumatori, sui cereali sicuri e sulle colture sane, robuste, e riseminabili. Prendiamo le distanze dai poco affidabili OGM!

Rossella

Fondatrice e responsabile editoriale, è da sempre interessata al tema della sostenibilità ed in particolare ai temi di casa e giardino. Dopo la nascita la maternità ha sentito l’esigenza di un sito come tuttogreen.it per dare delle risposte alla domanda “Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?”. Ha quindi deciso di trasformare tuttogreen.it in un impegno più serio e dopo poco, presa dall’entusiasmo ho creato anche il fratellino francese, www.toutvert.fr e un magazine di stile e design internazionale, non solo eco-sostenbile: designandmore.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button