Greentech

Bio-carburanti: nuovi studi per utilizzare le alghe

Già da tempo studiosi, biologi e scienziati di tutto il mondo si sono messi al lavoro per sondare le reali possibilità derivanti dalle alghe nella produzione di biocarburante. La necessità, come è noto, nasce dalla grande crisi energetica che caratterizza la nostra epoca e dal bisogno sempre crescente di trovare delle fonti energetiche ‘pulite’, in grado di sostituire definitivamente quelle fossili.

Bio-carburanti: nuovi studi per utilizzare le alghe

Vi avevamo già parlato del tema in quest’articolo: Biocarburanti dalle alghe: nuovi studi in Italia sulla Laminaria Digitata

Se fino a poco tempo fa le alghe non  erano considerate una fonte sufficientemente economica alternativa al petrolio, anche una recente scoperta del BioArchitecture Lab di Berkeley sembra poter ribaltare questa tesi. I ricercatori inglesi avrebbero riprodotto in laboratorio un microbo speciale, capace di estrarre dalle piante del mare gli zuccheri e trasformarli in una sorgente green da cui ricavarne carburanti e composti chimici ‘puliti’.

Gli zuccheri presenti nelle alghe, in particolare quelle brune, sono l’alginato, il mannitolo e il glucano. Il 60% circa della biomassa secca delle alghe è composta da carboidrati fermentabili che per metà sonoimprigionati in un singolo carboidrato, l’alginato.

Questa componente è anche la più difficile da digerire dai comuni microbi, ecco perché finora non è stato possibile sfruttare pienamente la produzione di etanolodalle alghe. Ma i ricercatori del BioArchitecture Lab  sono riusciti a dare vita ad un percorso metabolico in grado di degradare l’alginato e renderlo più digeribile a questi speciali microbi.

Grazie a questa scoperta si potrebbe finalmente disporre di una piattaforma adeguata alla produzione di bioetanolo direttamente dalle alghe: una prospettiva che fino a qualche mese fa sembrava pura fantascienza ma che adesso apre un orizzonte di sviluppo concreto e rivoluzionario.

Leggi anche:

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button