Seoul: Viva, l’isola galleggiante dei divertimenti alimentata solo da energia solare

di Barbara del 18 giugno 2011

I cittadini della Corea del Sud hanno vissuto a fine maggio ultimo scorso una grande emozione. E’ stata, infatti, inaugurata un’isola artificiale opera edilizia unica nel suo genere, mai realizzata prima d’ora e che si appresta a diventare una delle maggiori attrazioni turistiche dell’intero pianeta. L’evento modificherà i loro destini ed incrementerà i loro introiti attirando curiosi provenienti da tutte le parti del mondo ma con la caratteristica di essere autosostenibile grazie all’energia solare.

Un’imponente struttura galleggiante emerge, adesso, al centro della città di Seoul sul fiume Han. La piattaforma, che è già possibile visitare, si chiama “Viva” e comprende una sala congressi con 700 posti, ristoranti e sale giochi.

Seoul: la piattaforma galleggiante dei divertimenti

Seoul: la piattaforma galleggiante dei divertimenti

L’isolotto è coperto interamente da pannelli fotovoltaici che forniscono tutto il fabbisogno di energia per il giorno e la notte. Quanto creato sarà parte di un arcipelago di tre isole.

Le altre due saranno realizzate ed aperte al pubblico tra agosto e settembre prossimo venturo e ospiteranno mostre, spettacoli culturali, eventi acquatici e sportivi. Le tre zolle galleggianti, che si chiameranno Viva, Vista e Tera, saranno collegate tra loro da ventitre catene per resistere alle intemperie ed eventuali cataclismi naturali.

Non potranno mai essere distrutte in teoria quindi da alluvioni, o tsunami in quanto progettate con sistemi ad alta tecnologia: saranno provviste, infatti, di una sorta di immensi “airbag” antiaffondamento.
Pensando a “Viva” viene in mente una grande nave galleggiante con luci scintillanti, una sorta di luna park acquatico: che ne pensate?

L’impatto ambientale è comunque forte e l’autosufficienza energetica potrebbe essere “inutile”?

Articoli correlati:

 

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment