Categories: Salute

Guida alla sinusite: cause, sintomi e rimedi naturali nei casi non cronici

La sinusite è un malanno stagionale che colpisce tantissime persone con una sintomatologia che ricorda molto quella del raffreddore.

Esistono per la sinusite transitoria alcuni rimedi naturali che la curano efficacemente per guarire in fretta, scopriamoli insieme.

Da cosa è causata?

La sinusite è un’infiammazione dei seni paranasali che può presentarsi in maniera sporadica (acuta) o persistente (cronica).

In genere, questo stato infiammatorio è scatenato da un’irritazione delle mucose in conseguenza a forti raffreddori o stati allergici persistenti.

Nella maggior parte dei casi si tratta di un’infezione virale. Quando il naso si ostruisce, il muco prodotto dai seni non riesce più a fluire verso il naso. Quest’ultimo può quindi diventare un vero e proprio nido per i germi.

Altre cause includono infezioni batteriche, allergie, polipi nasali, deviazione della parete nasale, ascesso dentale o inquinamento atmosferico.

Prima di adottare qualsiasi rimedio per cercare di curarla, è bene rivolgersi al proprio medico curante per stabilire le cause e adottare la terapia più indicata.

Nei casi in cui la sinusite si presenti come stato infiammatorio transitorio di natura virale o batterica e non dipenda da cause di natura congenita, come deviazione del setto nasale o polipi nasali, i rimedi per curarla in modo naturale sono tanti e generalmente piuttosto efficaci.

Quali rimedi per la sinusite? Oli essenziali di menta, timo e pinomugo nei suffumigi aiutano a pulire le vie respiratorie e tenere puliti anche i setti nasali.

Sinusite sintomi generali

I sintomi di questo stato infiammatorio sono in gran parte scatenati dall’accumulo di muco nelle cavità nasali e paranasali che il soggetto non riesce ad espellere.

I più comuni sono:

  • Dolore al naso: sensazione di oppressione nella parte alta del naso e vicino agli occhi
  • Mal di testa
  • Congestione nasale: difficoltà a respirare, specie di notte e conseguente senso di ottundimento
  • Gusto e olfatto momentaneamente compromessi
  • Mal di gola
  • Febbre
  • Tosse
  • Secrezioni giallastre, verdastre o biancastre
  • A volte anche mal di denti

Sinusite cronica

E’ la forma più recidivante e subdola. I disturbi si cronicizzano a causa delle lesioni irreversibili delle cavità paranasali  e la malattia risulta persistente anche se trattata con terapia farmacologica.

La sinusite cronica può essere una complicanza della sinusite acuta, ma non è sempre il caso. Nella maggior parte dei casi è causata da un’allergia respiratoria. Più della metà delle persone con sinusite cronica sono allergiche.

I periodi di riacutizzazione dei sintomi si alternano a periodi di relativo benessere che simulano un’apparente guarigione.

La sinusite cronica è pericolosa e difficile da trattare poiché tende a non rispondere a farmaci e spesso è superabile solo con un intervento chirurgico.

Lavaggi nasali con acqua tiepida e sale per mantenere pulite le cavità e fluidificare il muco

Sinusite acuta

La sinusite acuta è piuttosto violenta, colpisce spesso in maniera improvvisa con dolori forti al volto e al naso. Nonostante la virulenza della sintomatologia, la sinusite acuta – purché adeguatamente trattata – si risolve in 7-10 giorni.

Se questo stato infiammatorio si presenta solo poche volte durante la vita di un individuo, allora è definita ‘occasionale’.

Nel caso in cui tenda ad ripresentarsi con maggior frequenza si parla di sinusite ‘ricorrente’ e deve essere affrontata tempestivamente con rimedi e terapie che evitino la cronicizzazione della patologia.

Consiglio: potrebbe esserti utile anche leggere lo speciale sui rimedi naturali per le allergie

Sinusite frontale

Il dolore si concentra nei seni frontali e può interessare tutte e due i lati o uno solo. Responsabili possono essere sia un’infezione (anche solo da un raffreddore) in cui il muco ristagna, sia un’alterazione del seno frontale dovuta a deviazione del setto nasale.

Una sinusite frontale acuta causa dolori intensi, pulsanti nella parte sopra e attorno all’occhio, che aumenta se si piega la testa in avanti. Il muco da chiaro si fa verde o giallo ed il naso è ostruito.

Quella frontale cronica invece è caratterizzata da tensione muscolare del viso, dolore persistente ma solo da un lato e muco, con dolore alla palpazione della zona interessata.

Seni frontali e mascelalri, si possono riempire di muco che si infetta e porta a sinusite

Sinusite mascellare

Esiste anche un’infiammazione del muco nei seni mascellari, sempre originata dal ristagno del muco in questa zona, e viene infettato da vari agenti patogeni.

A causa dell’infiammazione si accumula pus infetto che causa dolore, mal di denti ed emicrania. Poiché questa cavità si trova sopra l’arcata dentale superiore, i germi infettivi fanno gonfiare le mucose e il muco s’infetta, può riempire il seno e provocare anche un ascesso.

Rimedi naturali per la sinusite

Una volta accertata la causa scatenante, questo stato infiammatorio può essere affrontato e curato con rimedi naturali e con un adeguato controllo medico.

Se ne soffrite o volete semplicemente prevenirla, potete ricorrere a uno di questi rimedi naturali per fare dei trattamenti efficaci

Se si interviene tempestivamente già dai primi sintomi, la sinusite può essere superata facilmente e in breve tempo, senza ricorrere necessariamente a terapie farmacologiche particolari.

Lavaggi nasali

La prima regola fondamentale nella cura di questo stato infiammatorio è la pulizia dei seni nasali che deve essere costante, frequente e meticolosa.

Preparate una soluzione di acqua e sale e spruzzatela direttamente nelle narici o iniettatetela con un contagocce o una siringa priva di ago.

La tradizione ayurvedica suggerisce l’uso di uno strumento particolare, la lota, riempita con acqua tiepida e un cucchiaino di sale marino integrale (1 ogni 1/2 litro di acqua).

La tecnica consiste nel chinarsi sul lavandino con il viso inclinato su un lato e versare l’acqua in una narice per farla usciere dall’altra e viceversa.

Il neti lota, il tradizionale lavaggio nasale ayurvedico

Prezzo: 19,35 €
Risparmi: 0,64 € (3%)
Prezzi aggiornati il 18-09-2021 alle 8:56 AM.

Suffumigi

Tra i rimedi più efficaci per liberare le vie respiratorie occluse in caso di sinusite ci sono i suffumigi.

Preparateli con acqua bollente, bicarbonato e camomilla oppure con olio essenziale di eucalipto, timo, tea tree oil o olio di melaleuca e menta.

Questi oli essenziali sono indicati anche per la preparazione di bagni aroma-terapici e aggiunti in diffusori e umidificatori per la casa.

Ecco dove acquistarli di buona qualità anche in rete.

Olio Essenziale Limone e Eucalipto

Eucalipto – Olio Essenziale

Cataplasma d’argilla

A volte questa infiammazione è davvero dolorosa. Potete provare dei cataplasma di argilla verde per avere sollievo.

La trovate in farmacia, nei negozi di prodotti biologici ma anche in rete.

Prezzi aggiornati il 18-09-2021 alle 8:56 AM.
  • Mescolate la polvere di argilla verde in acqua fredda per ottenere una pasta densa. Applicate in strati da 1 a 2 cm dove si avverte dolore: lungo le ali del naso, a livello dei seni mascellari o frontali.
  • Tenetela per almeno 20 minuti e ripetete l’applicazione mattino e sera.

Potete alternare con delle inalazioni a base di lavanda, una pianta utile per la sua azione disinfettante sui seni nasali.

Oli Essenziali

L’olio essenziale di eucalipto irradiato è l’olio essenziale più consigliato per i disturbi delle vie respiratorie superiori: congestione nasofaringea, raffreddore e, naturalmente, sinusite.

E’ anche un olio ben tollerato, adatto a tutta la famiglia e ai bambini a partire dai 3 anni.

Come utilizzarlo?

  • Versate 1 o 2 gocce su un fazzoletto e respirate. Oppure massaggiate l’interno dei polsi e delle piante dei piedi tre volte al giorno.
  • In alternativa versate 5 gocce in una ciotola di acqua calda ed inalate 3 volte al giorno. Fate attenzione a non uscire prima di un’ora dall’inalazione perché le mucose dilatate dall’acqua calda sono più sensibili al freddo e permeabili ai microbi.

Sale caldo

Tra i rimedi naturali più indicati per curarla ci sono gli impacchi caldi di sale da praticare direttamente sul naso e sulle altre zone del volto doloranti per fluidificare il muco e aiutare l’organismo a espellerlo.

Basta scaldare un pugno di sale grosso e riporlo in un panno di cotone chiuso con un elastico. In questo modo è possibile praticare degli impacchi per 15 minuti più volte al giorno.

Idratazione

Come per tutte le patologie da raffreddamento, l’acqua è fondamentale per mantenere l’organismo ben idratato, fluidificare il muco e ridurre così la congestione nasale.

Bere tanta acqua anche attraverso le tisane è l’ideale per garantire al fisico il giusto apporto idrico e salino.

Una tisana particolarmente indicata in caso di sinusite viste le spiccate proprietà antinfiammatorie è quella allo zenzero.

Il consulto del vostro medico

Ora che conoscete i principali rimedi naturali per la cura di questa infiammazione ricordate di chiedere sempre un parere al vostro medico di fiducia e di indagare bene le cause che hanno scatenato la patologia.

Nessun sintomo va preso sotto gamba o trascurato, perché anche in caso di episodio sporadico il rischio di cronicizzazione della malattia è sempre in agguato.

In particolare se il dolore persiste o addirittura aumenta quando la testa è piegata in avanti e vi svegliate durante la notte, e se le secrezioni sono purulente dovete subito consultare un medico.

Questi segnali possono indicare una forma batterica, che richiede un trattamento antibiotico.

Altri rimedi naturali consigliati

Potrebbero interessarti anche i rimedi per queste patologie dell’apparato respiratorio:

Outbrain
Share
Published by
Erika Facciolla

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.