Notizie

Torna anche nel 2012 il censimento del FAI per scoprire qual è il luogo del vostro cuore

Da diversi anni il FAI (Fondo Ambiente Italiano) organizza un censimento di quegli angoli dimenticati della nostra amata – e bistrattata – Italia che hanno bisogno di un aiuto concreto per essere salvati e conservati. Ai finalisti e i vincitori, i posti più amati, il Fondo garantirà un intervento di salvaguardia e di protezione ed entreranno nella costellazione di ville, parchi, giardini storici e siti speciali che il FAI tutela da più di 35 anni.

Torna anche nel 2012 il censimento del FAI per scoprire qual è il luogo del vostro cuore

In particolare quest’anno la sesta edizione vuole estendersi oltre confine. Al censimento si potrà quindi partecipare anche dall’estero: tutto il Mondo può segnalare il proprio luogo italiano del cuore.

Quindi, avanti, tra il 23 maggio e il 31 ottobre potete indicare al FAI qual è il vostro posto del cuore, specialmente se lo sapete in pericolo o in stato di abbandono. Con le risorse che arrivano da donazioni e sostenitori, e con l’aiuto concreto dei suoi volontari, l’ente si farà carico del salvataggio e della manutenzione dei siti più votati.

Nel 2010 sono stati ben mezzo milione gli italiani che hanno indicato la loro preferenza per il luogo del cuore e ad oggi sono iniziati i primi passi per poter intervenire su 12 di essi come gli Eremi di Pulsano a Monte Sant’Angelo (FG), il Ninfeo di Palazzo Guarnieri ad Imperia ed l’Edicola del Genio a Palermo.

Potete votare e far votare i vostri amici al sito iluoghidelcuore.it e gli darete la possibilità di essere protetto e curato nel tempo, come merita un vero luogo dello spirito.

Guardate il video sull’iniziativa:

Rossella Vignoli

Fondatrice e responsabile editoriale, è da sempre interessata al tema della sostenibilità ed in particolare ai temi di casa e giardino. Dopo la nascita la maternità ha sentito l’esigenza di un sito come tuttogreen.it per dare delle risposte alla domanda “Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?”. Ha quindi deciso di trasformare tuttogreen.it in un impegno più serio e dopo poco, presa dall’entusiasmo ho creato anche il fratellino francese, www.toutvert.fr e un magazine di stile e design internazionale, non solo eco-sostenbile: designandmore.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio