Notizie

Tsunami in Giappone: confermata fuga radioattiva in centrale nucleare. E ora?

La situazione è sotto controllo“: questo era il mantra delle autorità giapponesi fino a ieri sera, quando la verità ha cominciato a filtrare anche nel mainstream dei mezzi di informazione.
Sono state infatti rilevate tracce di cesio, uno degli elementi solitamente rilasciati quando si verifica il surriscaldamento del nocciolo di un reattore nucleare.
Il livello di radioattività nella sala di controllo del reattore n° 1 della centrale atomica di Fukushima 1 è salito a mille volte sopra la norma e la popolazione residente nel raggio di 10 km, circa 45mila persone, è stata evacuata.

Tsunami in Giappone: confermata fuga radioattiva in centrale nucleare. E ora?

Con il terribile tsunami che ha devastato il nord-est del Giappone, la centrale nucleare di Fukushima ha infatti riportato gravi danni, che hanno messo fuori uso gli impianti di raffreddamento della centrale, che usano anche acqua di mare per il raffreddamento degli impianti: sia gli impianti primari collegati alla rete elettrica che il back-up previsto in caso di non funzionamento della stessa.
Senza sistemi di raffreddamento, si sta cercando di contenere i rischi di un’esplosione pompando acqua nell’impianto e sono in arrivo aerei americani verso il Giappone che portano delle “importanti quantità di materiale raffreddante” secondo le parole di Hillary Clinton.

I rischi di un’esplosione:

Al momento nessuno è in grado di escluderli. C’è un dibattito in corso tra esperti in quasi tutti i canali satellitari internazionali, ma l’unica cosa certa è che non esistono precedenti di questo tipo nemmeno in Giappone, paese sismico per eccellenza.
Di certo, nel migliore degli scenari, ossia nel caso la situazione venga tenuta sotto controllo ed il reattore venga pian piano raffreddato, perdite di radioattività nell’area circostante la centrale di Fukushima sono già avvenute.

E così, mentre il paese deve piangere quasi 1.000 morti ed altrettanti dispersi, nonché danni materiali incalcolabili, un nuovo problema assilla il Giappone.

P.S.: ricordate una delle “argomentazioni” ad effetto di Chicco Testa, che asseriva che il paese più sismico del mondo vantava un nucleare sicuro?
Era “chiedi a un giapponese se rinuncerebbe mai alle centrali nucleari, fatti rispondere e poi chiedigli il perchè“.

No comment davvero.

Ecco anche un video davvero emblematico della devastazione che sta subendo il Giappone:

Articoli correlati: seguite lo sviluppo degli eventi anche sul nostro Forum, dove riportiamo in tempo reale le notizie dalle diverse fonti internazionali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close