Design

Un eco-scultore messicano e le sue incredibili sculture subacquee

Non è più un mistero che le barriere coralline da un pò di anni a questa parte lottino per la loro sopravvivenza: inquinamento marino, aumento della temperatura, acidificazione, attività come la pesca e il turismo stanno mettendo seriamente a rischio l’intero ecosistema.

Un eco-scultore messicano e le sue incredibili sculture subacquee

L’eco-scultore messicano Jason de Caires Taylor ha trovato un sistema per fare delle opere d’arte un mezzo di aiuto e sostegno alle barriere coralline. Creando sculture di cemento destinate ai fondali, permette a spugne e stelle di mare di ancorarsi sulla loro superficie e ai coralli di poter crescere in tutta tranquillità, ricreando per loro un habitat.

VAI A: Land art suggestiva: una chiesa londinese ricoperta di muschio

Non è la prima volta che lo scultore realizza opere subacquee, perchè molti lavori sono già comparsi nell’isola caraibica di Grenada, dove esiste il museo sottomarino più grande del mondo, riconosciuto fra i 25 posti più belli della terra dal National Geographic. Le sculture raffigurano esseri umani a grandezza naturale, sembra quasi di riscoprire una antica civiltà sommersa. Pensate che fra le tante installazioni ce n’è una nota col nome di Evolución Silenciosa, che ha previsto il deposito di 400 figure a 9 metri di profondità al largo di Cancun e Isla Mujeres, in Messico.

Questi capolavori immersi nel silenzio e nel blu profondo, in paradisi incontaminati, potranno essere accessibili solo a subacquei esperti ed è davvero un peccato, perchè meriterebbero una maggiore risonanza. Noi comunque possiamo ammirare le opere di Jason de Caires attraverso queste foto emozionanti!

GUARDA LE SCULTURE SUBACQUEE DI JASON DE CAIRES!

Rendering of template gallery-filmstrip.php failed


Per chi invece non avrà mai modo di osservare dal vivo questo spettacolo, ecco un video girato dallo stesso scultore:

Leggi anche:

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close