Categories: Notizie

Un grano non OGM che resiste a livelli più elevati di sale aiuterà chi è vittima dei cambiamenti climatici

Un super grano, tutto naturale, capace di opporsi ai livelli troppo alti di salinità del suolo causati dai cambiamenti climatici. La notizia è arrivata come una ciliegina sulla torta proprio in occasione dell’ultima edizione della Giornata Mondiale della Terra ed è stata salutata con grande entusiasmo da esperti, scienziati e climatologi internazionali poiché potrebbe risolvere una delle future piaghe dell’umanità legata alla produzione alimentare.

Già, perché negli ultimi tempi il problema della salinità eccesiva del terreno si è diffuso al 20% delle superfici agricole di tutto il Mondo, mettendo a rischio molte varietà di grano duro, alimento fondamentale della catena alimentare.

Inaspettatamente, alcuni ricercatori australiani hanno messo a punto una ‘super varietà’ di grano che ben si adatta a simili condizioni e che è in grado di produrre il 25% in più rispetto alle varietà tradizionali. Ma la cosa più straordinaria è che il super grano non è geneticamente modificato, ma ottenuto da una serie di incroci naturali.

Analizzando la struttura genetica di alcune piante, infatti, gli scienziati hanno isolato un gene capace di aiutare la pianta a tollerare il sodio presente nel suolo.

Una scoperta che spalanca le porte a una serie di ricerche più approfondite anche su altre varietà vegetali e che potrebbe dare una mano concreta alla lotta della scienza contro la fame nel mondo.

Vedi anche:

Outbrain

View Comments

  • Sarebbe interessante sapere sin da ora che prezzo potrebbe avere in caso di calamità... visto che le sorprese sono sempre all'ordine del giorno...

Share
Published by
Erika Facciolla

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.