Notizie

Una app per conoscere la deforestazione in tempo reale

A quasi tutti sarà capitato di utilizzare il servizio di Google Maps per tracciare percorsi o visitare virtualmente luoghi lontani da noi.

Una app per conoscere la deforestazione in tempo reale

Ma poter utilizzare le mappe per avere sotto controllo fenomeni importanti a livello ambientale ha sicuramente tutto un altro impatto, pensiamo ad esempio allo scioglimento dei ghiacciai, il surriscaldamento climatico o ancora la deforestazione.

Il colosso del web ha recentemente messo a punto un nuovo servizio, Global Forest Watch (GFW), che consente di controllare in tempo reale gli ettari di terreno sottoposti a deforestazione.

GUARDA:La deforestazione in time lapse

Per l’aggiornamento GFW utilizza sia i dati aperti, che le informazioni satellitari e il crowdsourcing, di modo che ciascuno possa contribuire in modo attendibile a fornire un quadro sulla situazione a livello mondiale.

Attualmente sono oltre 40 le organizzazioni che stanno collaborando al sito, come la Nasa e Greenpeace per citarne solo alcune.

GFW offre a vari soggetti la possibilità di sfruttare le informazioni ottenute, basti pensare all’eventualità per i Governi di rintracciare deforestazioni illegali o di segnalare, da parte delle comunità indigene, quando il loro territorio è minacciato.

Per maggiori approfondimenti, leggi anche:

Sul sito si possono scegliere le varie aree e per ciascuna di esse sono a disposizione numerosi dati, dalla quantità di foreste che ricoprono la superficie alla perdita subita nel corso degli anni. Si possono conoscere le varie convenzioni a cui il Paese ha aderito, come il Protocollo di Kyoto, quali sono i livelli di anidride carbonica prodotta, la politica forestale e la rendita economica delle foreste stesse.

C’è anche una sezione dove inserire storie rilevanti per segnalare abusi e illeciti, così che tutti possano conoscere cosa accade nelle zone più sperdute, dove spesso i Governi sono poco attenti alla tutela del patrimonio ambientale.

Se volete dare un’occhiata, questo è il sito www.globalforestwatch.org.

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sullo stesso argomento
Close
Back to top button