Una borsa solare eco-chic dalla Danimarca

di Viola Carmilla del 12 giugno 2011

Mentre l’ecologia va sempre più di moda, la moda si fa ecologica, e se ne vanta. È il caso della borsa a pannelli solari lanciata da Diffus, maison danese di moda e design particolarmente innovativa e attenta all’ambiente.
La Solar Handbag di Diffus è una capiente borsa da giorno o da sera che unisce eleganza, praticità e cura dei materiali alla più avanzata tecnologia fotovoltaica.

Una borsa solare eco-chic dalla Danimarca

La forma tondeggiante della borsa s’ispira all’eclissi, momento magico della relazione tra sole e luna, in cui l’oggetto illuminato e la fonte di luce si confondono l’uno nell’altra. Le piastrine di cui è ricoperta non sono un semplice elemento decorativo, ma minuscole celle solari in silicone monocristallino capaci di generare 2 watt di energia anche in condizioni di scarsa esposizione alla luce solare. La superficie nera della borsa è inoltre percorsa da un ricamo di fili tradizionali intrecciati a sottili fili conduttori, che portano l’energia dalle piastrine alle batterie interne.

La borsa eco-chic nasce dalla collaborazione di Diffus con una compagnia di ricamo svizzera, la Forster Rohner, e un centro di ricerca danese, l’Alexandra Institute. Hanne-Louise Joannesen, co-fondatrice della maison, ha sottolineato in un’intervista la vera novità di questa borsa solare: i pannelli fotovoltaici non sono più nascosti o dissimulati ma si trasformano in elementi di design, diventano essi stessi una decorazione, così come i cavi conduttori che diventano ricamo. La tecnologia non è più nascosta, ma sfoggiata come particolarità très chic.


L’energia prodotta dalla Solar Handbag può essere utilizzata per ricaricare un telefono cellulare o altri piccoli gadget elettronici, e al tempo stesso alimenta una rete interna in fibra ottica integrata che si illumina quando la borsa viene aperta: trovare le chiavi di casa in una notte senza luna non è mai stato così facile!

Articoli correlati: Borsasolare: la borsa a pannelli solari

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment