Notizie

Una vita per l’ambiente: ricordando Giorgio Celli

Una vita dedicata alla natura e agli animali, un grande studioso e un grande uomo. Stiamo parlando di Giorgio Celli, che purtroppo si è spento l’11 giugno 2011 all’Ospedale S. Orsola di Bologna dove era ricoverato da tempo in terapia intensiva. Perdiamo con lui una delle voci più autorevoli e appassionate della difesa dell’ambiente e un uomo eclettico ed eccezionale.

Una vita per l’ambiente: ricordando Giorgio Celli

Docente di Entomologia all’Università di Bologna, Celli era da sempre impegnato in grandi battaglie ecologiche spesso in grande anticipo sui tempi.

Ricordiamo in particolare quella contro l’uso di pesticidi e a favore di metodi naturali di contenimento dei parassiti.

Noto al grande pubblico per la conduzione del programma televisivo “Nel regno degli animali” e per gli interventi in altre trasmissioni, i suoi aneddoti e le sue argomentazioni erano sempre tanto piacevoli e misurate da catturare l’attenzione anche dei meno sensibili all’argomento. Sensibilità che a lui certo non mancava e che si manifestava nella sua attività di scrittore, poeta e autore teatrale.

Negli scritti, di cui è stato prolifico autore, uno spazio speciale era riservato ai gatti, sua grande passione, e qui formidabili aiutanti nella risoluzione dei casi più intricati. Ma il suo impegno non è stato solo teorico: con l’attività politica come europarlamentare e consigliere comunale a Bologna, Celli ha avuto modo di portare le questioni ambientali al centro del dibattito politico.

Chi ha avuto il piacere di seguirlo ne serba un ricordo affettuoso. Nelle suggestive descrizioni che dava del rapporto tra animale e padrone stava un senso di profonda comunione e rispetto per ogni essere vivente.

In lui c’era la consapevolezza, che a molti manca, di un legame indissolubile tra natura, animali e uomini: tre elementi che possono salvarsi o finire distrutti ma sempre e comunque insieme.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close