Viaggi e vacanze

Undicesima tappa di Gira & Coltiva, l’accoglienza rurale ‘Terra e Libertà’, Montella (AV)

Dopo la Toscana la Campania ci attende. E’ la meta dell’undicesima tappa di Gira & Coltiva. Siamo nella struttura di accoglienza rurale Terra e Libertà‘ , che si trova presso Montella (in provincia di Avellino). Ecco cosa ci dicono i nostri due amici di questa nuova sosta nel meraviglioso sud d’Italia.

Undicesima tappa di Gira & Coltiva, l’accoglienza rurale ‘Terra e Libertà’, Montella (AV)

Se ti interessa cercare un agriturismo o un’aziende agricola bio in Italia, guarda la nostra grande guidahttp://bio.tuttogreen.it/

“Dopo una lunga permanenza nella fantastica Toscana, ci prepariamo finalmente per arrivare nel sud. La nostra 11° tappa si è svolta quindi in Campania, a Montella, un paesino incastonato nella montagna irpina, ricca di boschi e tradizioni.

Siamo stati ospitati da Giovanni e lo abbiamo aiutato nella conduzione dell’attività di ‘Accoglienza rurale Terra e Libertà‘ che fa parte della rete campana “Ragna-tela” all’interno del movimento nazionale ‘Genuino Clandestino’ che sostiene la salvaguardia delle varietà autoctone dimenticate, la libera circolazione dei semi e l’accesso alla terra.

Terra e Libertà è un progetto pilota di sostenibilità ambientale finanziato dalla UE ed è un esempio positivo di come si possa realizzare un progetto con gli aiuti comunitari .Noi in particolare abbiamo lavorato a fianco di Giampietro e Senem aiutandoli nelle attività di panificazione.

Terra e Libertà nasce come azienda agricola biologica finalizzata alla valorizzazione di antiche varietà di cereali e ortaggi e al recupero di antiche tradizioni contadine locali, tra le quali il pane come una volta. Le farine infatti hanno una storia molto affascinante: vengono da grani antichi (come Senatore Cappelli) coltivati in modo naturale e non intensivo, macinati con l’utilizzo di un mulino in pietra.

La struttura ricettiva è stata realizzata in bioedilizia mediante l’utilizzo esclusivo di materiali naturali e di derivazione non petrolchimica, èautosufficiente dal punto di vista energetico e munita di impianto di fito-depurazione delle acque reflue.

È stato molto interessante per noi impastare il pane (rigorosamente a mano) nelle antiche madie di legno, utilizzare il lievito madre naturale e rispettare la tradizione della cottura in forno a legna.

Ogni lavoro era scandito dal ritmo della tammorra e dell’organetto: la musica in questo contesto non manca mai e sembra essere un fondamentale ingrediente delle ricette.

Il pane fatto in questo modo acquista un significato tutto speciale: è il frutto dell’energia umana e non meccanica, per ottenerlo sono stati selezionati i migliori chicchi, poi moliti a pietra per essere impastati a mano e infornati con il calore della legna migliore trovata nei boschi.

Il profumo e l’esperienza gustativa del pane di Terra e Libertà rimarrà sempre vivo in noi. Inoltre abbiamo aiutato durante la raccolta delle castagne, prodotto IGP di Montella, ed è stato curioso ascoltare i racconti delle persone locali, fiere e orgogliose del proprio territorio e dei loro castagni.”

Un’esperienza inetressante, senza dubbio, che insegna che i progetti finanziati dalla nostra Comunità Europea possono avere una ricaduta efficace sul territorio locale, più di mille pubblicità.

Ecco anche le foto di questa nuova esperienzahttp://www.facebook.com/media/set/?set=a.471491382884960.113079.206424632724971&type=3

Potete seguire le altre avventure dei nostri due amici già pubblicate:

Rossella

Fondatrice e responsabile editoriale, è da sempre interessata al tema della sostenibilità ed in particolare ai temi di casa e giardino. Dopo la nascita la maternità ha sentito l’esigenza di un sito come tuttogreen.it per dare delle risposte alla domanda “Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?”. Ha quindi deciso di trasformare tuttogreen.it in un impegno più serio e dopo poco, presa dall’entusiasmo ho creato anche il fratellino francese, www.toutvert.fr e un magazine di stile e design internazionale, non solo eco-sostenbile: designandmore.it

Articoli correlati

Back to top button
Close