Notizie

USA: la capacità geotermica è 10 volte maggiore delle centrali a carbone

L’energia geotermica, ovvero l’energia prodotta sfruttando il calore naturale presente all’interno della Terra, è tra le fonti rinnovabili più consistenti e potrebbe rivelarsi una buona risorsa se adeguatamente sfruttata dalle politiche economiche e governative.
I costi elevatissimi per poter scavare in profondità rappresentano però uno dei maggiori ostacoli che continuano a frenare gli investimenti.

USA: la capacità geotermica è 10 volte maggiore delle centrali a carbone

Tuttavia nuovi e positivi risultati arrivano dagli USA a seguito di una ricerca finanziata da Google e condotta dai laboratori di geotermia della Southern Methodist University, in Texas. A quanto pare sfruttando tutte le risorse geotermiche disponibili nel territorio degli USA si potrebbe ottenere un’energia dieci volte superiore a quella prodotta dalle centrali a carbone americane. Il coordinatore della ricerca, Maria Richards, ha affermato che sono stati individuati nuovi 35.000 siti finora inesplorati dai quali si potrebbero ottenre oltre 3 milioni di megawatt di energia. Finora gli investimenti si erano fermati unicamente alla zona occidentale.

Dall’analisi del terreno è emersa una mappa sorprendente sulle potenzialità geotermiche americane, tanto che anche il West Virginia si è rivelata un’ottima fonte di energia. Le zone orientali, pur non avendo lo stesso livello di temperatura delle zone occidentali, possono rivelarsi utili mediante le nuove tecnologie capaci di estrapolare energia anche a livelli moderati. Con le nuove tecniche di Low Temperature Hydrothermal è possibile infatti sfruttare fluidi geotermici anche al di sotto dei 300° e lavorando su profondità inferiori ai 6,5 km.

Su Google Earth ogni cittadino può analizzare le mappe di 43 Stati americani, individuando temperature e profondità delle risorse geotermiche. Un modo semplice per coinvolgere sempre più l’attenzione pubblica a tematiche green, promuovendo l’importanza di una cultura volta al rinnovabile.

Leggi anche:

 

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

2 Commenti

  1. ENERGIA RINNOVABILE E RISPARMIO ENERGETICO
    RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO DEGLI AMBIENTI

    POMPE DI CALORE
    http://www.geotermiaitalia.it/catalogo/prodotti.html

    Pompe di calore geotermiche;
    Pompe di calore aria-acqua;
    Pompe di calore ad aria esausta.

    Sono sistemi completi di riscaldamento e raffrescamento energeticamente efficiente che assicurano una climatizzazione interna economica e al tempo stesso eco-sostenibile.

    Questa tecnologia è disponibile per installazioni residenziali mono/plurifamiliari ed edifici industriali e commerciali di grandi dimensioni.

    La pompa di calore geotermica utilizza come fonte di calore il sottosuolo o l’acqua di falda e consente un risparmio sui costi per il riscaldamento fino al 80%.
    Non è necessario risiedere in una zona termale per usufruire dei benefici del calore sotterraneo: a partire da 10 mt di profondità fino ai 100 mt le temperature si attestano intorno ai 10-12°C per tutto l’anno costituendo una fonte di calore ottimale per il funzionamento della pompa di calore.

    La pompa di calore aria-acqua utilizza come fonte di calore l’aria esterna e consente un risparmio sui costi per il riscaldamento fino al 50-60%.
    Questa pompa di calore ha un’efficienza straordinaria; ad esempio possono produrre acqua calda per riscaldamento o usi sanitari fino a temperature di 65°C con il solo compressore e lavorare fino a temperature esterne di -25°C!!!

    La pompa di calore ad aria esausta utilizza come fonte di calore l’aria viziata presente nella casa, consente un risparmio sui costi per il riscaldamento fino al 50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close