USA, per la prima volta il gas supera il carbone

di Chiara Greco del 8 agosto 2012

Ecco una notizia in tema di fonti energetiche fossili che arriva dagli Stati Uniti e che potrebbe dare nuova vita alla complessa discussione sulle rinnovabili. L’EIA,   l’agenzia energetica statunitense, ha calcolato che nel primo semestre 2012 la percentuale di energia elettrica generata dal gas naturale eguaglia quella derivata dallo sfruttamento del carbone.

USA, per la prima volta il gas supera il carbone

Sono interessanti i dati sui processi di generazione di elettricità diffusi dall’Energy Information Administration ed in particolare quelli relativi ai mesi tra gennaio e aprile 2012 (vedi grafico). Secondo l’ente infatti, dopo un trend durato anni, nel quale l’elettricità prodotta negli Stati Uniti utilizzava soprattutto il carbone come fonte primaria, da alcuni mesi si è verificata una svolta a favore del gas naturale. Per la prima volta nella storia degli Stati Uniti il carbone potrebbe essere sorpassato da un’altra fonte energetica seppure fossile.

Chi ha a cuore le sorti del pianeta non può certo gioire perché entrambe le fonti sono comunque non rinnovabili e producono gas dannosi, ma un tiepido passo avanti è stato comunque fatto, dal momento che il gas naturale è molto meno inquinante del carbone.

Bisogna poi vedere questi dati in termini assoluti: si tratta del 32% del totale della produzione elettrica nordamericana. Infatti, secondo l’Eia, nel mese di aprile sarebbero stati immessi nella rete ben 95,9 milioni di Mw/h di elettricità ricavata dal gas naturale contro i 96 milioni di Mw/h dal carbone.

Rimane da chiedersi se soddisfare la voracità energetica americana possa essere possibile usando fonti non fossili e rinnovabili, come sta cercando di fare la Germania.

Vedi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment