Categories: Mangiare sano

7 tipi di verdura e frutta che dura più a lungo

Ci sono diversi tipi di verdure e frutta che dura più a lungo e spesso senza bisogno del frigorifero, vediamo quali.

Quante volte sarà capitato anche a voi di buttare un alimento solo perché non avete fatto in tempo a mangiarlo prima che si deteriorasse? Purtroppo questa è una delle cattive (e comuni) abitudini che va a favorire uno spreco alimentare quotidiano. Anche i prodotti ortofrutticoli rientrano tra i cibi che spesso finiscono dritti nella spazzatura.

Un piccolo aiuto, per organizzarsi meglio e sprecare meno frutta e verdura, potrebbe essere quello di conoscere quali fra questi alimenti hanno per loro natura una conservazione più lunga.Vediamone alcuni.

Verdura e frutta che dura più a lungo: le cipolle

Possono conservarsi fino a 2-3 mesi. Bisogna collocarle in locali asciutti, freschi e bui (per evitare il processo di germogliazione). L’ideale sarebbe disporle all’interno di una cassetta, fare un solo strato e metterle in modo che siano un po’ distanziate fra loro, per favorire la circolazione dell’aria ed evitare così la formazione di marciume.

Verdura e frutta che dura più a lungo: le cipolle durano fino a 3 mesi

Verdura e frutta che dura più a lungo: le patate

Si conservano bene all’incirca per 1-2 settimane a temperatura ambiente, ma anche fino a 3 mesi in ambiente fresco, buio e areato. Non devono essere conservate in frigo. Sarebbe bene mettere un foglio di giornale per ogni strato di patate e non collocarle in contenitori chiusi, altrimenti l’aria non passa. Infine, meglio non conservarle insieme alle cipolle, dato che rilasciano delle sostanze che ne favoriscono il degrado.

Verdura e frutta che dura più a lungo: le patate durano da 1-2 settimane fino a 3 mesi

Potrebbe interessarti: Come fare la marmellata in casa: ricetta e guida

Verdura e frutta che dura più a lungo: l’aglio

Resiste anche fino a 8 settimane, se conservato in luogo fresco (però non in frigorifero), buio e areato (infatti non bisogna utilizzare contenitori di plastica o sacchetti che non fanno entrare aria, altrimenti si rischia il proliferare di muffe). Attenzione: una volta aperto per prendere alcuni spicchi, il bulbo inizia a deteriorarsi più velocemente.

Verdura e frutta che dura più a lungo: l’aglio dura fino a 8 settimane

Verdura e frutta che dura più a lungo: il sedano

Può raggiungere anche 1-2 settimane, soprattutto se posto in frigorifero e avvolto in un foglio di alluminio che ne conserva la freschezza. Meglio metterlo nell’apposito cassetto per la verdura e assicurarsi che non entri in contatto con le pareti del frigo, altrimenti può diventare molliccio. Se lo si trova appassito, un trucco per recuperarlo è quello di tagliarlo a stecche che vanno poi in ammollo per mezz’ora in una ciotola d’acqua con del ghiaccio.

Verdura e frutta che dura più a lungo: il sedano dura fino a 1-2 settimane

Verdura e frutta che dura più a lungo: le carote

Si mantengono anche per 3-4 settimane se tenute in frigorifero. È consigliato metterle all’interno di un contenitore chiuso (da riporre nel ripiano apposito in basso per le verdure) per proteggerle da una eccessiva umidità che può trovarsi all’interno del frigorifero.

Verdura e frutta che dura più a lungo: i le carote durano fino a 3-4 settimane

Leggi anche: Spesa di stagione: tutti i consigli mese per mese

Verdura e frutta che dura più a lungo: le mele

Si conservano in frigorifero per 3-4 settimane oppure per qualche giorno a temperatura ambiente. Meglio conservarle in un luogo fresco e abbondantemente umido. Una cosa importante è isolare le mele troppo mature, perché rilasciando una maggiore quantità di etilene fanno maturare in fretta anche le altre (motivo per cui è meglio non conservare le mele con altri prodotti ortofrutticoli, perché questi maturerebbero prima).

Verdura e frutta che dura più a lungo: ile mele durano fino a 3-4 settimane

Verdura e frutta che dura più a lungo: le arance

Se sono conservate in frigorifero durano 2-3 settimane, ma il sapore potrebbe alterarsi. In alternativa, se tenute a temperatura ambiente si mantengono anche una settimana circa.

Verdura e frutta che dura più a lungo: ile arance durano fino a 3 settimane

Infine, oltre al tempo di conservazione, è sempre bene ponderare la quantità di alimenti acquistati per evitare di buttare inutilmente il cibo. In casi estremi, se la quantità è troppa, si può sempre decidere di “salvare” gli alimenti dalla spazzatura, trasformandoli in conserve o marmellate!

Outbrain

Share
Published by
Simona Treré

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.